MontesacroToday

Piazza Valmelaina, l'eterno cantiere dove i bambini giocano tra rifiuti e pericoli

Mai risolto il contenzioso tra Roma Capitale e i proprietari dei box sottostanti così l'area dell'ex mercato risulta ancora "cantiere": per i più piccoli altalene e cavallucci tra immondizia e degrado. Il Comitato di Quartiere: "Pronto esposto alla Asl"

Cestini dai quali traboccano rifiuti, aiuole incolte trasformate in pattumiere, lastricati sbeccati e logori, panchine sporche, consunte e imbrattate così come i muretti. Che dire poi di quelle installazioni ludiche rotte e fatiscenti immerse in una sorta di discarica. Intorno ad altalene e quel che rimane dello scivolo un vero e proprio cimitero di bottiglie, cartacce sparse, scatoloni e addirittura un vecchio divano abbandonato nel bel mezzo della piazza che piazza non è. 

Già perchè quello spaccato di Valmelaina, tra i palazzi e di fronte alla stazione Jonio, è formalmente ancora area di cantiere: mai risolto infatti il contenzioso tra Roma Capitale e i proprietari dei box sottostanti con Piazza Valmelaina, questo il nome dato dal quartiere all'area del vecchio mercato, mai presa in carico dal Comune. 

Così li, in quel cantiere che pure rappresenta l'area ludica più accessibile della zona, l'Ama non ha facoltà di intervenire e di pulizia e manutenzione, se non grazie alla buona volontà dei cittadini volontari, non v'è traccia. 

Una situazione che si trascina ormai da anni: a farne le spese l'intero quartiere costretto a vedere i propri anziani seduti tra cartacce e bottiglie e i bambini della zona giocare su uno sfondo di degrado e incuria. Nel tempo infatti, nonostante promesse e buone intenzioni, nulla per la "non piazza" di Valmelaina è cambiato. 

"Il Comitato Indipendente Valmelaina in questi anni si è battuto per 'dare un senso a questa storia che un senso non ce l'ha'. Il Comitato anche in questi mesi ha partecipato alle commissioni sia in Municipio che in sopralluoghi esterni con tutte le forze politiche ma le risposte atte a risolvere questa degradante questione sono state i soliti atti e le solite parole di un iter troppo lungo" - ha scritto Lorella Giribaldi, attivo e storico membro del Comitato Indipendente Valmelaina lanciando una provocazione. 

"Se quest'area a detta del Dipartiemnto risulta essere 'area di cantiere' faccia si che si chiuda per tutti. Solo così forse le parti in causa si uniranno e chiederanno a gran voce il ritorno di una piazza dignitosa per i residenti di Valmelaina. Altrimenti - ha scritto in un lungo post su Facebook - si rimane così nel limbo. Chi ha comprato il posto auto e parcheggia in beata solitudine e invece chi vuole godersi una piazza si deve accontentare di convivere con l'immondizia e il degrado". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Condizioni davvero vergognose e inaccettabili per uno spazio che rappresenta il cuore del quartiere. "Il Comitato Indipendente Valmelaina - fanno sapere - sta preparando una denuncia alla ASL per mancanza d'igiene". Secondo i residenti infatti in Piazza Valmelaina, sporca e abbandonata, non sussisterebbero la condizioni minime di igiene con lo stato delle cose a mettere a rischio addirittura la salute pubblica. E acquitrini, fetore insopportabile e immondizia ovunque non fanno pensare il contrario. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus Fiumicino, dopo ristorante chiuso un chiosco sul lungomare: positivi i titolari del locale

  • Coronavirus, a Fiumicino positivo dipendente di un ristorante. Il sindaco: "Tampone e isolamento per i clienti"

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi contagi, altri 8 a Fiumicino. Sono 827 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 6 nuovi casi: positivi anche due senza fissa dimora. Nel Lazio 841 gli attuali contagi

  • Coronavirus, a Roma troppi casi dal Bangladesh: D'Amato chiede più controlli sui "voli internazionali"

Torna su
RomaToday è in caricamento