MontesacroToday

A Cinquina porta a porta flop, vermi tra i rifiuti: “Io e mia figlia rincorse dai cinghiali”

Strade e marciapiedi della periferia del Municipio III invasi da sacchetti della spazzatura: da 214 famiglie class action contro Ama

Rifiuti in strada a Cinquina

I bidoncini condominiali su strada completamente sommersi dai rifiuti, sacchetti sparsi ovunque in strada e sui marciapiedi. Porta a porta flop a Cinquina con il quartiere nella periferia del Municipio III da mesi trasformato in una sorta di discarica a cielo aperto. 

A Cinquina porta a porta flop

Niente lì viene ritirato: plastica, carta, umido e indifferenziato giacciono per strada e sui marciapiedi per giorni. Sotto al sole e in balia dei randagi. L’odore pestilenziale entra nelle case dei residenti costretti a convivere con puzza e cumuli di rifiuti sotto ai balconi. Non solo. “Oltre a blatte e topi, ultimamente troviamo intorno alla spazzatura putrefatta al sole anche i vermi” - racconta Simona, abitante del quartiere, a RomaToday. 

Cinquina sommersa dai rifiuti, class action contro Ama: "Abbandonati tra topi e blatte"

La class action di Cinquina contro Ama

“Abbiamo fatto segnalazioni su segnalazioni, ma qui la situazione non cambia mai. Non si sono mai viste nemmeno le spazzatrici. Purtroppo le condizioni di Cinquina sono drammatiche”. Già partito l’iter per la class action contro Ama: 214 le famiglie che chiedono alla municipalizzata lo sconto sulla Tari a causa del disservizio. Vogliono fare come a Settebagni dove il Comune è stato costretto a rimborsare i residenti ricorsi alla guistizia amministrativa. 

"Io e mia figlia rincorse dai cinghiali"

Ma a Cinquina l’emergenza rifiuti rischia anche di tramutarsi in emergenza sicurezza: si perchè l’immondizia stantia attira i cinghiali. Le incursioni sono quotidiane, gli incontri ravvicinati talvolta spaventosi: “Io e mia figlia siamo state rincorse da un branco sbucato all’improvviso da dietro i cassonetti stracolmi di buste, erano cinque o più. Fortunatamente siamo riuscite ad infilarci in macchina prima che ci raggiungessero” - racconta Simona. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi l’appello alla neo assessora ai Rifiuti di Roma Capitale, Katia Ziantoni. “Non abbiamo richieste impossibili da fare, vorremmo solo più attenzione al porta a porta affinchè funzioni: i passaggi giornalieri vanno garantiti. Non possiamo vivere in una discarica, asfissiati dalla puzza e con i vermi per strada”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Pescaria ha aperto a Roma: file interminabili per un panino

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento