MontesacroToday

Porta di Roma al buio per i furti di rame. I residenti pensano alla vigilanza privata

Ancora fili tranciati in via Calindri, i lampioni del parcheggio parzialmente spenti. Gli abitanti: "Siamo pronti a rivolgerci a vigilanza privata"

Terzo danneggiamento ai danni dei fili elettrici di  via Calindri a Parco delle Sabine: negli scorsi giorni, dopo i cavi di rame trafugati e la cabina elettrica saccheggiata e devastata, ignoti hanno divelto lo sportello del contatore e tagliato i fili che alimentano l'illuminazione del parcheggio della via lasciandolo, per fortuna solo parzialmente, al buio. 

Un episodio, l'ennesimo, che ha suscitato timore nei residenti convinti che qualcuno stia preparandosi il terreno, o meglio una zona d'ombra e oscurità, per agire in modo indisturbato su lampioni e forse anche automobili e appartamenti. 

"Siamo sotto attacco, per via Calindri è il terzo furto in pochi giorni. Abbiamo capito come si muovono ed è palese che si stanno preparando per tornare molto presto a rubare i cavi di rame dei lampioni" - ha scritto Alessandro, uno dei residenti di Parco delle Sabine più attento e attivo sul tema che ha messo in guardia i propri "vicini" di casa. 

E quella parte del Municipio III, per lunghi mesi sottoposta al buio derivante da furti e guasti, proprio non ci sta a dover ritornare alle torce elettriche e all'illuminazione 'fai da te': l'idea è quella di affidarsi alla chat di condominio per allertarsi l'un l'altro in caso di movimenti sospetti o di provvedere a controlli notturni forse volontari o affidati alla vigilanza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dobbiamo fare presto e avere gli occhi aperti" - dicono da Porta di Roma invocando però anche più controlli da parte delle forze dell'ordine perchè la sicurezza del quartiere e la prevenzione alle razzie di rame non sia affidata solo ai residenti o a WhatsApp. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento