MontesacroToday

Cinquina sommersa dai rifiuti, class action contro Ama: "Abbandonati tra topi e blatte"

I bidoncini del porta a porta fagocitati da buste della spazzatura, sacchi neri e scatoloni: "Puzza infernale, non possiamo tenere le finestre aperte o uscire in balcone"

“Ormai qui la mascherina ci serve per non respirare la puzza” - c’è ira ed esasperazione nelle parole dei residenti di Cinquina, da settimane costretti a convivere con cumuli di rifiuti davanti alle loro finestre. 

Cinquina soffoca tra i rifiuti

Per le strade del quartiere del Municipio III i bidoncini per la raccolta porta a porta dei rifiuti non si vedono quasi più perchè fagocitati da buste della spazzatura, sacchi neri e scatoloni.

Cinquina è una grande discarica a cielo aperto. Cumuli di immondizia lungo le strade, accanto ai cancelli delle palazzine, appena sotto i balconi. I maggiori disagi legati al mancato ritiro dell’umido lasciato a putrefarsi sotto al sole per giorni: “Siamo costretti a convivere tutti i giorni, a qualsiasi ora, con una puzza infernale. Non possiamo nè tenere le finestre aperte nè godere di terrazzi e giardini: il fetore è talmente pungente da provocare conati di vomito” - racconta a RomaToday, Simona. 

Rifiuti a Cinquina: 139 famiglie per la class action contro Ama

E’ lei la portavoce delle 139 famiglie della zona pronte a protestare contro il “disservizio” offerto da Ama: si perchè anche Cinqunia, come i vicini di Settebagni, vuole procedere con la class action contro la municipalizzata e chiedere dunque il rimborso della Tari. Il risarcimento per il danno subito accordato ai residenti della borgata lungo la via Salaria rappresenta un precedente importante. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i rifiuti di Cinquina cinghiali, topi e blatte

“E’ due anni che il porta a porta non funziona più. Le nostre strade sono invase dai rifiuti che attirano cinghiali, topi e blatte. Non è più possibile vivere così” - dice Simona. “Siamo abbandonati, nessuno si accorge dell’emergenza che viviamo per questo - reclamano da Cinquina - l’unico modo per farsi sentire è quello di agire per le vie legali”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Scuola, nel Lazio il rientro è a ingressi scaglionati: ecco le fasce orarie

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento