MontesacroToday

A Valmelaina "invasione" di stickers contro l'odio: ecco il Wall of Love

L'installazione artistica a Jonio, nei giardini sopra il capolinea della B1: "Alziamo la voce contro odio e discriminazione utilizzando l'arte"

"Vivi e lascia vivere. L'arte di strada contro l'odio" - questo il messaggio, in diverse lingue, lanciato dal cuore di Valmelaina dove è nato il primo Wall of Love di Roma

Una replica dei "Muri dell'Amore" - collage di adesivi, poster e manifesti - già diffusi in tante grandi ed importanti città del mondo: da Londra a New York, passando per Amsterdam, Berlino e Monaco. 

Da Colonia a Valmelaina: No hate, family wall

A lanciare il progetto "No hate family wall" otto artisti di Colonia: era il 2018 e, in pochissimo tempo, grazie anche al tam tam sui social, l'idea si è diffusa in Europa, Stati Uniti e Sud America. 

A Roma il Wall of Love è nei giardini di Jonio, sul tetto dell'omonimo capolinea della Metro B1. Quasi 400 i poster e gli stickers applicati sulla parete: a guidare l'installazione lo ZArt Urban Studio, in collaborazione con Arte e città a colori e il patrocinio del Municipio III. 

Il Wall of Love di Roma a Jonio

"Lo scopo di questa iniziativa è quella di lanciare un segnale contro l'odio e dimostrare concretamente l'unione degli artisti per far passare un messaggio d'amore rappresentando la diversità e la pacifica solidarietà" - ha spiegato a RomaToday Zaire Torrealba, in arte Za To di Art Urban Studio.

"L'odio purtroppo è un tema comune a livello globale che mostra la sua cattiva faccia in molti aspetti differenti: abbiamo così deciso di alzare la voce utilizzando l’arte come mezzo". 

Trenta gli artisti che, attraverso l'autofinanziamento, hanno partecipato alla realizzazione del Wall of Love nel cuore di Valmelaina: "In questi giorni - ha proseguito Za To, promotrice dell'iniziativa - stanno arrivando altri stickers e poster. Tutti vogliono stare sul muro di Roma". 

Un progetto destinato dunque a crescere. Tantissimi disegni, colori e fantasia. Un solo messaggio: "No all'odio. Vivi e lascia vivere. Diffondi amore". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento