MontesacroToday

Olga Galindo trovata morta con una ferita alla tempia, l'autopsia per chiarire il giallo di Val Melaina

La 72enne viveva nell'appartamento da sola. A destare sospetto la porta trovata socchiusa da un vicino di casa

I carabinieri appongono i sigilli all'appartamento di Val Melaina

Sarà l'autopsia a chiarire le cause del decesso di Olga Galindo Realpe, la 72enne trovata priva di vita con una ferita alla tempia nel suo appartamento di Val Melaina, nel III Municipio Montesacro. Un vero e proprio giallo quello che si è presentato ai carabinieri intervenuti nell'abitazione del terzo piano del complesso di case popolari che si trova alla scala B del civico 46 di via di Valle Melaina, dopo che una vicina di casa ha dato l'allarme nel momento in cui l'anziana non rispondeva alle sue chiamate.

Ma andiamo per ordine. A comporre il NUE 112 è stata una vicina di casa. Preoccupata dal fatto che Olga Galindo non rispondesse alle sue chiamate è andata a casa della 72enne ma qui ha trovato una prima sorpresa, la porta d'ingresso dell'appartamento era infatti socchiusa ma non presentava, come accertato poi dagli investigatori, segni di effrazione. 

La vicina di casa, spaventata, chiama un secondo condomino ed insieme entrano nell'abitazione dove fanno poi la tragica scoperta. Riversa sul pavimento del salotto vi era infatti il corpo privo di vita della donna di origini colombiane, a tingere di giallo la situazione una ferita alla tempia con una copiosa perdita di sangue.

In viale di Valle Melaina intervengono quindi i carabinieri della Compagnia Roma Montesacro e quelli del Nucleo Investigativo di via in Selci per svolgere i rilievi tecnici ed avviare le prime indagini. Sul posto arriva anche il medico legale, che data orientativamente il decesso della donna a qualche ora prima del rinvenimento del cadavere privo di vita della donna. 

Gli investigatori passano al setaccio l'appartamento ma non riscontrano segni di una possibile aggressione o colluttazione. Inoltre la casa, nonostante la porta aperta, è risultata in ordine e secondo i primi accertamenti sembrerebbe non essere stato rubato nulla. 

Vedova e madre di un figlio, allo stesso viene comunicato del decesso della madre mentre la salma dell'anziana viene affidata alla polizia mortuaria che la porta all'istituto di medicina legale del Policlinico Universitario Agostino Gemelli.

Disposta l'autopsia sarà proprio l'esame autoptico a fornire un importante tassello per fare luce sul giallo di Val Melaina. Al momento gli investigatori non si sbilanciano lasciando aperta ogni ipotesi investigativa, dalla causa accidentale al malore, senza escludere una possibile aggressione. 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Kit Care con Amore": il necessario diventa indispensabile per chi non ha programmato il ricovero ospedaliero

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

Torna su
RomaToday è in caricamento