MontesacroToday

La "cura" di volontari e street artists: così i giardini di Stazione Jonio riaprono le porte

Verso la riapertura il parco sopra il capolinea della metro B1 adottato da NSA Roma Nord e reso spettacolare dai murales: l'appuntamento domenica 23 aprile alle 17

Valmelaina è pronta a festeggiare la riapertura di Parco Jonio: i giardini sopra la stazione capolinea della metro B1, chiusi nel marzo scorso a causa dei mancati standard di sicurezza, e rimessi a nuovo dalla NSA Roma Nord che li ha presi in adozione

Sul tetto della Stazione Jonio i volontari hanno lavorato per settimane a messa in sicurezza e decoro: cancelli ripristinati, interventi di giardinaggio e piantumazione oltre che pulizia di muretti, lucernai e installazioni ludiche. 

A rendere il tutto più bello e caratteristico gli street artists che con una serie sorprendente di opere hanno decorato il perimetro dei giardini di Stazione Jonio riportando nel cuore di Valmelaina l'atmosfera di "Ladri di biciclette". Una vera e propria galleria d'arte a cielo aperto - firmata da Giusy Guerriero, Nicola Lucioli Noa e Moby Dick insieme a tanti altri artisti - che sarà inaugurata insieme al rinnovato Parco Jonio. 

L'appuntamento con i "nuovi" giardini di Valmelaina, spazio prezioso per l'intera zona ancora alle prese con la diatriba della "piazza non piazza", è fissato per domenica 23 aprile alle ore 17. 

Il quartiere è dunque pronto a riprendersi e curare i giardini di Stazione Jonio, fortemente voluti ma ben presto soffocati da vandalismo, mancata manutenzione e scarse risorse: a quell'area adesso penseranno i volontari del NSA Roma Nord e quegli abitanti che vorranno contribuire a rendere il tetto della Jonio fulcro, decoroso e sicuro, di socialità e aggregazione.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti