MontesacroToday

Via Ventotene, diciassette anni fa l'esplosione che lacerò Valmelaina

La commemorazione in ricordo delle otto vittime. I Vigili del Fuoco: "Ferita che non si rimarginerà mai"

La sirena dei vigili del fuoco alle 9.27 in punto, poi il minuto di assoluto silenzio per commemorare le vittime della tragedia di via Ventotene. Così Valmelaina questa mattina ha ricordato l'esplosione che diciassette anni fa investì la palazzina al civico 32 spezzando la vita di otto persone, quattro civili e quattro vigili del fuoco. 

Nel 2001 l'esplosione di via Ventotene

Era infatti il 27 novembre del 2001 quando, a causa di una fuga di gas più volte segnalata, si verificò il violento scoppio. Il boato tremendo, il frastuono di pareti e solai venuti giù, la coltre di polvere fitta che scemando lasciò spazio ad uno scenario di guerra: urla, decine di feriti, finestre in frantumi, calcinacci ovunque, vetture ribaltate e panico. La palazzina al numero 32 di via Ventotene sventrara, altre cinque evacuate con la vicina parrocchia ad ospitare in emergenza i 250 sfollati. 

Le vittime dell'esplosione di via Ventotene

Otto le vittime. Fabiana Perrone, Maria Grosso, Elena Proietti, Michela Camillo e gli uomini della squadra 6A del distaccamento Nomentano Fabio Di Lorenzo, Sirio Corona, Danilo Di Veglio e Alessandro Manuelli, intervenuti sul posto. E' a loro che oggi è andato il saluto di Valmelaina e di tutta la città, la vicinanza a tutte le famiglie coinvolte.

Tragedia di via Ventotene, uno dei presenti: "In un secondo l'inferno"

I Vigili del Fuoco: "Ferita che non si rimarginerà mai"

"Ricordiamo e commemoriamo tutte le vittime di via Ventotene, tra cui i nostri quattro nostri valorosi colleghi che, prima della deflagrazione, erano riusciti a far uscire quasi tutte le persone dal fabbricato interessato dalla fuga di gas. Sapevano di rischiare la vita ma non si sono tirati indietro pur di compiere la loro missione. Anche quella volta i Vigili del Fuoco, con abnegazione e spirito di sacrificio, con il prezzo della vita, hanno impedito conseguenze ben peggiori" - hanno commentato i segretari del sindacato Conapo dei Vigili del Fuoco, Antonio Brizzi, Rossano Riglioni e Angelo Mogavero esprimendo vicinanza anche ai colleghi rimasti feriti. 

"E' una ferita che non si rimarginerà mai nei nostri cuori. Noi Vigili del Fuoco sappiamo sin dal primo giorno cosa rischiamo quotidianamente ma - hanno scritto - non ci si abitua mai a queste tragedie, alla perdita dei colleghi". 

Marcello De Vito

Marcello De Vito, presidente dell'Assemblea capitolina si è recato sul posto per rendere omaggio alle vittime: "Anche quest’anno sono andato in via Ventotene a rendere omaggio alle vittime della tragedia che diciassette anni fa colpì il quartiere. Era il 27 novembre del 2001 quando otto vittime, quattro civili e quattro vigili del fuoco, morirono nell’esplosione della palazzina al civico 32 durante l’evacuazione per una fuga di gas. Da allora i cittadini e le Istituzioni si ritrovano sotto quelle finestre al suono delle sirene che riecheggia nell’aria".
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lazio-Eintracht: branco aggredisce tifosi tedeschi a Trastevere, due feriti

  • Politica

    Rifiuti, dalle Regioni gelo sull'appello di Roma. L'Abruzzo: "Vogliamo una lettera di Raggi"

  • Don Bosco

    VIDEO | Locanda dei Girasoli, tra i ragazzi down che qui hanno trovato futuro: “Siamo una famiglia”

  • Cronaca

    Metro A: riapre la stazione Barberini, ma solo in uscita. Chiuse ancora Spagna e Repubblica

I più letti della settimana

  • Neve e gelo, Roma si prepara: ecco le istruzioni della sindaca Raggi

  • Metro A: guasto agli impianti, chiuse le stazioni Barberini e Spagna

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Blocco traffico Roma: 8, 9, 10 dicembre stop ai veicoli più inquinanti

  • Ubriaco perde il controllo dell'auto e finisce sulla scalinata di piazza di Spagna

  • Blocco traffico Roma: domani stop ai veicoli più inquinanti ed ai diesel euro 3

Torna su
RomaToday è in caricamento