MontesacroToday

Grande come una città: giardini e cortili del Municipio III diventano agorà

La rassegna culturale del Montesacro al via tra Tufello e Valmelaina: filo conduttore sarà la cittadinanza. Tra gli ospiti il prof. Luca Serianni, il magistrato Giancarlo De Cataldo e l'attore Valerio Mastandrea

Giardini pubblici e cortili delle case popolari del Municipio III diventano agorà. Inizia mercoledì 1 agosto la serie di incontri 'Grande come una città': rassegna ideata dall'assessore alla Cultura e Politiche giovanili del Municipio III, Christian Raimo, e approvata con una memoria di Giunta il 26 luglio scorso.

Luca Serianni a Valmelaina

Il primo ospite delle Lezioni aperte negli spazi pubblici del Municipio è Luca Serianni, professore di Storia della lingua italiana alla Sapienza. 
Il titolo dell'incontro sarà 'Lingua italiana come cittadinanza', e avrà luogo ai giardini sopra la stazione metro Jonio alle 19.30. 

I prossimi incontri, le cui date sono ancora da definire, saranno tenuti da Giancarlo De Cataldo, Francesca Mannocchi, Luigi Manconi e Valerio Mastandrea. 

La cittadinanza come filo conduttore

Il filo conduttore dell'iniziativa è la cittadinanza. "Il titolo generale della rassegna - spiegano da Piazza Sempione - richiama al tempo stesso le dimensioni del municipio e l'impegno dell'amministrazione guidata da Giovanni Caudo a coinvolgere i cittadini nelle scelte e negli indirizzi politici del Municipio ma anche a proporre temi di riflessione che vanno oltre la dimensione locale. Il punto di partenza è la costatazione che le semplificazioni e le falsificazioni del tempo presente riducono il dibattito pubblico a odi contrapposti e all'analfabetismo civico, contribuiscono al discredito della politica. Si vuole, invece, che la politica torni ad essere 'costruzione di senso di comunità'."

Giardini e cortili diventano agorà

Tanti e significativii luoghi pubblici scelti per gli incontri: i giardini sopra la stazione metro Jonio, gli spazi esterni alla biblioteca Ennio Flaiano, i cortili delle case popolari del Tufello.

Spazi spesso inutilizzati e che possono, invece, diventare delle agorà: luoghi di discussione, di autoaffermazione e di incontro. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento