MontesacroToday

Villa Tiberia, Pd: "91 lavoratori a rischio mobilità"

91 dipendenti di Villa Tiberia a rischio mobilità. Lo denuncia in una nota Enzo Foschi, consigliere regionale del Pd che oggi, insieme ai consiglieri Marchionne e Rampini, ha incontrato i lavoratori della clinica

"Sono 91, su un totale di 280, i dipendenti di Villa Tiberia, casa di cura del IV municipio di Roma, a serio rischio di mobilità. Tra questi ci sono impiegati, infermieri, ausiliari, tecnici e medici. Questa situazione, si è determinata dall'esigenza dell'azienda di ridurre drasticamente i costi diretti, indiretti e differiti per far fronte alle attuali criticità economiche e finanziarie. Le cause di tale crisi sono da ricercare nella riduzione del budget stanziato per la spesa sanitaria pubblica degli ultimi due anni, da parte dell'amministrazione Polverini. Inoltre, la struttura ha già sospeso le prestazioni sanitarie al pubblico e con esse anche il day hospital, il day surgey e il Pac. E dal 31 maggio è prevista anche la sospensione dell'attività del laboratorio analisi e di radiologia. Servizi erogati in convenzione che andavano a rispondere alle esigenze di una popolazione vasta su un municipio tra i più grandi d'Europa". È quanto riferisce in una nota Enzo Foschi, consigliere del Pd della regione Lazio e vicepresidente della Commissione Sanità, che con il capogruppo del Pd del IV municipio, Paolo Marchionne, e con Federica Rampini, consigliere del Pd del IV municipio, ha incontrato oggi una delegazione dei lavoratori con i rappresentanti della Cgil.

«Villa Tiberia ha subito dalla Regione Lazio tagli drastici sul budget già nel 2008 e su quello del 2010 - hanno spiegato - e a questo, va aggiunto il mancato riconoscimento da parte della Asl dei ricoveri erogati nel mese di dicembre 2010, con la conseguente richiesta avanzata dell'emissione di una nota di credito che ha reso ancora più grave la già difficile situazione di liquidità in cui versa la società e che determinerà - hanno proseguito - la mancata corresponsione della mensilità di aprile ai lavoratori». «In tempi brevi - ha annunciato il consigliere Foschi - presenterò un'interrogazione per chiedere alla commissaria della Sanità per il Lazio, Renata Polverini, cosa intende fare per risolvere una situazione di estrema gravità che si ripercuoto non solo sull'occupazione di professionalità altamente specializzate ma anche sulla possibilità dei cittadini di avere un presidio sanitario fondamentale per la prevenzione e la cura».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento