MontesacroToday

Un campo da golf nel Parco Talenti?

Se n’è parlato il 3 aprile nei locali di “Insieme per Fare”. Se i lavori per la costruzione di un parco nell'area verde che parte da via Ugo Ojetti sono fermi spunta l'ipotesi che questa sia trasformata in un campo da golf. Ma le associazioni ambientaliste e Legambiente non ci stanno

I lavori per la costruzione del parco sono ormai fermi e invece spunta fuori l’ipotesi dell’area per golfisti. Parte del nuovo Parco Talenti, spazio verde compreso tra via Ugo Ojetti, via di Casal Boccone, via Dario Niccodemi e via Renato Fucini, rischia di essere trasformata in un campo da golf.

Nonostante le lunghe battaglie combattute negli anni dai cittadini del quartiere in collaborazione con le varie associazioni ambientaliste per la salvaguardia del parco, oggi si torna a parlare di togliere spazio pubblico per la realizzazione di interessi privati. Il tema è stato affrontato il 3 aprile nei locali di “Insieme per Fare” all'assemblea dei collettivi aderenti alla Rete civica Roma nord est, perché il parco non è stato ancora realizzato anche se esiste un progetto di convenzione.

Si tratta del “Parco in Città”, che prevede la creazione di un'area verde pubblica su di una superficie di 38 ettari. Riccardo Bolognese dell’associazione cinofilo- ambientalista “Non solo cane” ha esposto con chiarezza il problema ‘parco talenti’ spiegando che i lavori per la costruzione del parco sono ormai fermi nonostante gli accordi stabiliti nella convenzione. Quest'ultima è un contratto, datato 1997, stipulato tra il Comune e la Fineuropa, proprietaria dell’area. Vi si stabilisce che la superficie di 38 ettari venga ceduta al Comune come onere di urbanizzazione e che la Fineuropa realizzi nell’area le strutture del parco pubblico.

La gente vorrebbe che questa convenzione venga attuata come da progetto, ma ora salta fuori la molto probabile costruzione di un campo da golf, che ridurrebbe lo spazio verde pubblico venendo meno alla convenzione. Durante l’incontro con il presidente Cristiano Bonelli, i cittadini del quartiere sono venuti a conoscenza della richiesta della società Simon’s Green, di ottenere in gestione una parte della superficie del futuro parco pubblico per realizzarvi l'area per golfisti. Naturale la preoccupazione di tutti sul futuro del parco.

Articolo a cura di

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento