MontesacroToday

Talenti, "da operatori nessuna controproposta": le bancarelle lasceranno via Ojetti

I rotazionali saranno trasferiti a Piazza Primoli

Le bancarelle di Talenti lasceranno via Ugo Ojetti per essere trasferite in Piazza Primoli: la Giunta Cpoccioni, appena qualche giorno prima di essere sfiduciata, ha firmato la delibera per lo spostamento dei rotazionali.

Un progetto, effetto della delibera 30 del Campidoglio, al quale Piazza Sempione lavora da tempo: obiettivo eliminare quel su disordinato e caotico dall'arteria principale del quartiere. 

La delibera 30 del Comune sui rotazionali

Il Comune ha infatti deciso di dare attuazione "alla delocalizzazione delle bancarelle che occupano i marciapiedi impedendo la fruizione della città da parte di residenti e cittadini, causando - aveva detto la Sindaca Raggi presentando il provvedimento - le lamentele dei commercianti che non hanno la giusta visibilità per loro vetrine". 

Marciapiedi liberi a Talenti: via le bancarelle "selvagge" da via Ojetti

Marciapiedi liberi a Talenti

Così anche in Municipio III si è lavorato in questa direzione. Le bancarelle di via Ugo Ojetti saranno trasferite in Piazza Primoli. 

Assicurare adeguato spazio al passaggio dei pedoni: almeno due metri; assicurare la sicurezza veicolare e ottemperare alla normativa vigente con i Municipi ad avere la competenza nella definizione e delimitazione delle aree dei posteggi e quindi l'immediata possibilità di trasferirli le "ragioni" del riposizionamento illustrate dall'ex assessore al Commercio del Montesacro, Simone Proietti. 

Via le bancarelle da via Ojetti

"In ben due occasioni abbiamo invitato le associazioni di categoria a prendere visione della proposta e a fornire contro proposte sulle quali discutere. Nessuno dei due inviti è stato colto ed ora, scaduto il termine ultimo per la presentazione di controdeduzioni, sarà cura del Dipartimento Sviluppo Economico emettere la determina dirigenziale esecutiva" - ha spiegato Proietti.

"Stiamo dando a tutti il proprio spazio all'interno di un quadro normativo chiaro e semplice, che conferisca dignità all'ambulantato e - ha concluso, parlando di ultimo passaggio di competenza municipale completato - restituisca decoro alle strade". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento