MontesacroToday

Salvamamme va a Talenti: aprirà la strada alla futura "casa delle donne"

Nelle intenzioni del Municipio III un protocollo per l'utilizzo gratuito dei locali di via Rovetta dove "arriveranno anche sportelli di supporto e servizi socio sanitari"

Dal centro anziani Sandro Pertini a Vigne Nuove ai locali del centro polifunzionale di via Gerolamo Rovetta: potrebbe essere Talenti la destinazione futura del punto Salvamamme Salvabebè del Municipio III, unica "costola" territoriale di quello centrale con sede in via Ramazzini. 

Il Salvamamme del Municipio III a Talenti

Dal parlamentino di Montesacro, non senza qualche polemica preliminare da parte di altre associazioni di zona, l'indirizzo è chiaro: un protocollo d'intesa per consentire al Salvamamme l'utilizzo gratuito dei locali della struttura inaugurata nel giugno scorso nell'ambito della convenzione di Parco Talenti. 

Ieri il voto unanime dell'Aula di Piazza Sempione che ha così risposto all'istanza del Salvamamme che, con una lettera del 1 febbraio, aveva chiesto locali più adeguati visto il crescente numero di servizi offerti e di utenze accolte, più che raddoppiate negli ultimi due anni. In via Dina Galli dalle 48 mamme aiutate nel 2016, si è passati alle 105 del 2018; da 97 bambini a 194. 

Il Pd: "Valorizziamo esperienza virtuosa"

"È per valorizzare un progetto nato autonomamente dall'impegno di volontarie e volontari del nostro territorio a tutela della maternita' piu' fragile che oggi in Aula abbiamo espresso una chiara indicazione circa la loro futura collocazione all'interno del Centro Pubblico di via Rovetta" - hanno commentato a margine del voto Sara Alonzi, presidente della commissione Politiche sociali del III Municipio di Roma, e Yuri Bugli, presidente del Consiglio municipale. 

Pappe e pannolini: il Salvamamme del Tufello celebra il suo terzo Natale di solidarietà

"In questi anni il sostegno che il Salvamamme ha garantito a madri sole e ai loro figli è andato oltre ogni aspettativa. Per noi costituisce un patrimonio fondamentale per questo territorio e per questo - hanno sottolineato - ci siamo presi la responsabilità politica di farlo diventare una pietra angolare delle esperienze spontanee di sostegno alle donne che questa amministrazione vuole incentivare. È un grande successo il voto unanime espresso dall'Aula". 

Nel centro di via Rovetta una "casa delle donne"

Nelle intenzioni dell'amministrazione di Montesacro guidata dal minisindaco Giovanni Caudo quella di trasformare il centro polifunzionale di via Rovetta in una vera e propria "Casa delle Donne". 

"Stiamo ripensando quegli spazi (inizialmente nati come centro anziani ndr.) come una 'casa delle donne': vorremmo portare li tutte le attività e i servizi a supporto delle donne e della maternità. Dallo sportello antiviolenza a quello antistalking, passando per lo sportello legale e servizi sociosanitari" - ha spiegato Alonzi a RomaToday. "E' un percorso in divenire che sarà tracciato ascoltando le associazioni". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento