MontesacroToday

Roma II: il Pd chiede spiegazioni alla Belviso. Proposta un'alternativa alla chiusura

Anche l'assessore Belviso questa mattina ha raggiunto la casa di riposo, a seguito delle proteste. Il Pd accusa l'amministrazione di non voler fare passi indietro. Nel frattempo possibile un'alternativa

Vogliono resistere fino all’ultimo gli anziani e i lavoratori di Roma II, che dalle prime ore di questa mattina hanno cominciato ad assistere ai traslochi di arredi e oggetti in altre case di riposo. A nulla per adesso sembrano essere servite le preghiere e le proteste di tutti questi cittadini, e ancor meno le numerose firme raccolte contro la chiusura della struttura. Questa mattina anche l’assessore Sveva Belviso è intervenuta sul posto per verificare la situazione, ricevendo alcune contestazioni, ma l’amministrazione per ora continua a non fare passi indietro.

“Promesse disattese, anziani trattati come fossero pacchi, volontà dei cittadini ignorata. La casa di riposo di Casal Boccone che il Comune chiude nonostante le 2500 firme raccolte e le tante proteste e proposte per salvare la struttura, diventa così simbolo dell'indifferenza di questa amministrazione comunale per le fasce più fragili della popolazione”, hanno dichiarato oggi il consigliere provinciale Pd Marco Palumbo e il capogruppo Pd in IV municipio Paolo Marchionne, presenti al sit-in di oggi.
“Abbiamo assistito a scene toccanti e di vera disperazione, con panchine portate davanti ai cancelli per impedire il passaggio dei mezzi. Eppure questa struttura si sarebbe potuta semplicemente implementare per ammortizzare i costi. Non chiude infatti soltanto la casa di riposo ma anche il centro diurno Alzheimer, il polo geriatrico e anche sull' occupazione di lavoratrici e lavoratori la situazione è fumosa, nonostante le rassicurazioni del Comune e dell'assessore Belviso. Il Pd aveva proposto che la struttura, al momento sottoutilizzata, diventasse un luogo che garantisse ulteriori servizi e attività, invece di realizzare e pagare nuove strutture altrove di cui peraltro non sono noti costi e gestione pubblica o privata. La casa per i padri separati, ad esempio, si sarebbe potuta realizzare qui. La determinazione nella chiusura di Casal Boccone fa nascere dunque molti interrogativi, con il futuro dell'area da cui il Comune ha cacciato via gli anziani tutto da chiarire”. I democratici concludono: “Chi dovrebbe rappresentare i cittadini non può alzare le spalle davanti alle mobilitazioni degli anziani e delle loro famiglie, degli operatori. Anche le interrogazioni e le mozioni del Pd comunale e municipale sono state ignorate”.

Dal Pd però arriva anche una proposta concreta, un’ipotesi che potrebbe garantire dei fondi per mantenere la struttura di via Casal Boccone, eventualmente migliorandone anche le condizioni.
“Coerentemente con quanto proposto da oltre un anno ed in linea con le mozioni approvate dall'Assemblea Capitolina oggi in occasione della protesta degli operatori e delle persone anziane ospiti della struttura di Casal Boccone ho avanzato al Vice Sindaco Belviso la proposta di rinunciare all'acquisto dello stabile di Via Assisi previsto nell'assestamento, spostando il servizio di accoglienza dei senza fissa dimora negli ampi spazi inutilizzati di via di Casal Boccone. I 6 milioni di euro previsti in assestamento potrebbero infatti essere in minima parte utilizzati, visto che la struttura in IV municipio costa all'anno un milione e 700 mila euro, per garantire alle persone anziane di poter vivere con serenità la loro vita, mantenere i livelli occupazionali e scongiurare i tagli al servizio di assistenza domiciliare previsti nella proposta avanzata dalla Giunta Alemanno dirottando su di essa ulteriori servizi per la cittadinanza e risorse”. Lo ha affermato Daniele Ozzimo, vicepresidente della Commissione Politiche Sociali e consigliere PD di Roma Capitale, presente questa mattina sul posto.
La Belviso sembrerebbe aver promesso di verificare la spesa di 6 milioni di euro con cui Roma Capitale si starebbe impegnando per acquistare dei locali in via Assisi. Nel frattempo prevista per domani mattina alle 8 una nuova iniziativa davanti alla casa di riposo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: tram, bus e metro a rischio lunedì 24 febbraio. Orari e fasce di garanzie

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Domenica blocco auto a Roma: chi può circolare domani 23 febbraio

  • Lungotevere, si scontra con un'auto e perde controllo dello scooter: così è morto l'antiquario di Prati

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

Torna su
RomaToday è in caricamento