MontesacroToday

Scuola Anna Magnani: l'amianto è stato rimosso

Lo scorso marzo una dichiarazione shock: contenitori di eternit erano presenti nella scuola del IV Municipio. Ora il materiale tossico è stato rimosso

Amianto e bambini. Un binomio come questo non dovrebbe neanche esistere, ma in realtà, nel IV Municipio, e più precisamente all'interno della scuola "Anna Magnani", in via Val Maggio, gli studenti erano costretti a fare lezione con circa venti serbatoi di eternit. Finalmente, però, il 21 luglio scorso sono finiti i lavori che hanno rimosso i contenitori di materiale cancerogeno presenti nella scuola.

LA VICENDA
- A lanciare l'allarme, nel marzo scorso fu il giornale on-line La Quarta, che denunciò la presenza di questo materiale nocivo in una stanza che si trovava sul terrazzo dell'edificio e che non era sigillata. Questo permetteva ai dipendenti di accedervi. Immediatamente le istituzioni sono intervenute e Cristiano Bonelli, presidente del IV Municipio, aveva dichiarato che la stanza in questione era stata sigillata e che qualcuno era intervenuto, manomettendo il lavoro fatto più di un anno prima. Di fronte alla necessità di una rimozione immediata, però, il Municipio non era competente, e ha passato la palla alla Regione, che in virtù di un piano regolatore del 1998, aveva l'onere di rimuovere qualsiasi materiale tossico.

LA RIMOZIONE - Con piacere, però ora si può annunciare che non c'è più alcuna traccia di eternit nella scuola. Piene di soddisfazione sono state le parole di Francesco Filini, assessore alla scuola del IV Municipio, il quale ha affermato: "Siamo riusciti a mantenere l'impegno preso con il consiglio di circolo e con i genitori della scuola Magnani. Abbiamo aspettato la fine delle lezioni per far si che le operazioni si svolgessero senza la presenza di bambini e personale scolastico." "Il percorso di bonifica degli istituti scolastici dall'amianto - ha concluso Filini - è ancora molto lungo, l'auspicio è che con l'aiuto di Comune di Roma e Regione Lazio, si possa nel minor tempo possibile rimuovere i residui di strutture in eternit."

Sulla rimozione è intervenuto anche il consigliere e presidente della Commissione Scuola, Emiliano Bono. "La rimozione dei cassoni di eternit dalla scuola Anna Magnani è l'ulteriore conferma della serietà di questa amministrazione municipale, che soltanto qualche mese fa in una riunione pubblica, aveva preso l'impegno di rimuovere i residui del pericoloso materiale durante la pausa estiva." "Mi sento in dovere - ha concluso Bono nella sua nota- di ringraziare l'Assessore alla scuola Filini e la Giunta del Municipio IV per l'impegno e la serietà dimostrata verso questa problematica."

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento