MontesacroToday

Gli artisti del quartiere colorano Ponte Jonio: tra i murales resta la scritta 'Nun me sta bene che no'

Il ponte che collega Montesacro e Talenti sarà riqualificato attraverso opere di street art con temi legati a città, ambiente e natura

Il Ponte Jonio diventa "galleria d'arte". A colorare il viadotto che collega Talenti a Montesacro saranno tutti artisti del territorio coinvolti e guidati da Arte e Città a Colori, l'associazione impegnata in diversi progetti di riqualificazione urbana attraverso la street art su tutta la città. 

Ponte Jonio diventa galleria d'arte a cielo aperto

Colori e disegni scacceranno grigiore, graffiti e affissioni abusive da Ponte Jonio. Un'avventura che l'associazione capitanata da Franco Galvano condividerà anche con i retakers del Municipio III già pronti a rendere più decorosa l'area che ospiterà le opere su muro. 

Ponte Jonio sarà ponte d'arte 

"Il Ponte Jonio sarà presto un ponte d'arte" - ha annunciato Galvano. Un progetto in cantiere da mesi: "Come prima cosa abbiamo chiesto tutte le autorizzazioni necessarie, poi ci siamo impegnati nella ricerca degli artisti e nella valutazione dei bozzetti. Nella riqualificazione di Ponte Jonio abbiamo coinvolto tutti artisti del quartiere, persone che gravitano intorno a Montesacro e Talenti". 

Resta la scritta 'Nun me sta bene che no'

Un ponte grigio da rendere più bello e apprezzabile. Ad oggi Ponte Jonio è tempestato di tag, scritte con bombolette spray e scarabocchi. Sulla parete della corsia in direzione Talenti la scritta, nuova dopo la cancellazione degli scorsi mesi, 'Nun me sta bene che no' - citazione di Simone, il 15enne di Torre Maura che ha "sfidato" Casapound durante la protestan contro il trasferimento di 70 rom in una ex clinica di via dei Codirossoni.

"La scritta resterà al suo posto" - ha assicurato Galvano. "Forse dovremo limare un po' il contorno ma comunque è stata inserita nel progetto". 

Ponte Jonio si colora: murales su Ambiente e Natura

Un'opera d'arte lungo le pareti di Ponte Nomentano che avrà come temi Ambiente e Natura: da una parte dovrebbero essere realizzati un bosco con due tigri che fuoriescono dal verde, dall'altra un ragazzo sullo skateboard con lo skyline di una città sullo sfondo. 

"Vogliamo narrare la visione giovane e dinamica della città" - ha spiegato Galvano mantenendo segreti i bozzetti. Ma non solo. Altre opere sono in via di definizione: "Ci sarà un omaggio a Frida Khalo e al film Rain Man. Sarà - ne sono convinti da Arte e Città a Colori - un'opera spettacolare". 

Raccolta fondi per colorare Ponte Jonio

Un mese circa il tempo stimato per la trasformazione di Ponte Jonio in galleria d'arte.

Gli artisti lavoreranno tutti in modo volontario, per spese e vernici invece è stato lanciato un appello al territorio: "Stiamo cercando di reperire dei fondi attraverso contributi di singoli, negozianti e sponsor. Abbiamo attivato anche un conto corrente". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento