MontesacroToday

IV Municipio: tornano le colonnine VeloOk, adesso occhio all'autovelox

Undici strade coinvolte, per un totale di 43 colonnine: dalla prossima settimana partiranno i controlli

Ripristinate quelle manomesse, installate alcune nuove. Saranno in tutto 43 le colonnine veloOk che dalla prossima settimana entreranno in funzione. Questa volta per davvero, dopo il periodo di sperimentazione nel 2011. Undici le strade coinvolte: via Rapagnano, Viale Jonio, via Pian di Scò, via Mario Soldati, via Comano, via G. De Santis, via Tor San Giovanni, via delle Vigne Nuove, via della Bufalotta, via Bragaglia, via Carmelo Bene. Le modalità di funzionamento saranno le stesse già rese note nel 2011: gli autovelox a disposizione del Municipio verranno di volta in volta posizionati dalla Polizia municipale, che a rotazione li sposterà di colonnina in colonnina. L'automobilista, nel dubbio che la colonnina contenga o meno l'autovelox, è indotto a moderare la velocità. A rotazione non si esclude per il futuro di individuare anche altre strade in cui installarli.

LA RATIO DEL PROGETTO. "E' importante che si capisca la ratio di questo progetto. L'obiettivo, infatti, non è fare cassa e sanzionare il maggior numero possibile di automobilisti. Più che di sanzione, bisogna parlare di prevenzione, attraverso un controllo che potenzialmente è h24. Non aumenta, infatti, il numero di controlli e di sanzioni, rispetto a quelli che potrebbero essere effettuati dalle postazioni mobili della Polizia", spiega uno dei responsabili del progetto. 

I COSTI. Un progetto che costerà alle casse del Comune 25 mila euro, comprensivi di controllo e manutenzione delle colonnine. Cifra che, garantiscono le Istituzioni, "per la sicurezza stradale è un importante investimento". E lo stesso Comune ne incasserà le sanzioni. "Questo", ha dichiarato il Presidente Bonelli, "è un progetto unico ed esclusivo a Roma e nel Lazio, un intervento coraggioso, se non addirittura impopolare, che affronta a gamba tesa il problema della sicurezza stradale, con l'obiettivo di tutelare le fasce di utenti deboli come pedoni e ciclisti". "Un progetto che durante lo scorso anno abbiamo condiviso con associazioni e comitati di quartiere, con i quali abbiamo collaborato per individuare le principali strade a rischio, fra quelle già evidenziate dalla Polizia municipale", spiega poi Giordana Petrella, Presidente della commissione Mobilità. 

UNO STRUMENTO UTILE O UN MODO PER SPRECARE DENARO PUBBLICO? A chiederselo è la maggior parte della cittadinanza del IV Municipio e non solo, che nel corso del 2011 ha assistito oltretutto ad un continuo via vai di camionette per la sostiuzione delle colonnine manomesse. I monitoraggi effettuati dalle società facenti capo al progetto "Noi Sicuri" certificherebbero un calo delle infrazioni giornaliere commesse e della velocità media nel primo periodo di installazione delle colonnine, se confrontati con quelli effettuati prima dell'installazione. A viale Jonio, ad esempio, su un uguale campione complessivo di passaggi monitorati, i monitoraggi effettuati dal 1 all'8 Febbraio 2011 (prima dell'installazione delle colonnine) hanno registrato il 75,8% di passaggi oltre il limite, sceso al 38,2% nel periodo fra il 23 Aprile e il 1 Maggio (dopo l'installazione). Risultati simili anche per via Tor San Giovanni. Un progetto che, in ogni caso, rimane fortemente impopolare fra i cittadini-automobilisti, e un po' meno fra i cittadini-pedoni/ciclisti.

I PROMOTORI. A presentare i risultati dei monitoraggi effettuati lo scorso anno, prima e dopo l'installazione delle colonnine, alcuni tecnici del progetto "Noi Sicuri", che hanno preso parte alla conferenza stampa organizzata dal Municipio per illustrare i risultati del progetto, lo scorso 30 Maggio 2012. Presenti, oltre all'assessore ai Lavori Pubblici Fabrizio Bevilacqua, il Presidente del IV Municipio Cristiano Bonelli e alla presidente della commissione Mobilità Giordana Petrella, anche il Presidente della Consulta per la sicurezza stradale della Provincia di Roma, Marcello Aranci, e Luciano Fantini, dell'associazione italiana Familiari e Vittime della Strada.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Cerveteri si prepara al Jova Beach Party: bagni vietati e stabilimenti chiusi in anticipo. Tutte le info

Torna su
RomaToday è in caricamento