MontesacroToday

Tornano artisti, colori e murales: così rinasce la "sfregiata" Stazione Nomentana

Dopo gli atti vandalici che avevano danneggiato il progetto precedente, nuove opere d'arte nel sottopasso dello snodo ferroviario. NSA Roma Nord: "Tema è rispetto dei luoghi condivisi"

foto di Nicola Lucioli

Tornano i colori a Stazione Nomentana. Dopo il grande progetto della primavera scorsa e gli atti vandalici che hanno sfregiato murales e poesie su banchine e sottopasso, la NSA Roma Nord ci riprova e con la collaborazione volontaria e gratuita di eccellenti artisti del panorama romano e non solo tenta di ridare vita e decoro a quello snodo percorso ogni giorno da centinaia di utenti.

Sirene, animali, scorci di paesaggi e volti accompagneranno dunque nuovamente i viaggiatori e i passanti per un ambiente sicuramente più vivibile e decoroso. In programma infatti anche la pulizia delle plafoniere, della segnaletica e di buona parte della stazione. Per un'azione di rinascita pressoché totale.

"Nonostante il danneggiamento ripetuto di queste aree, cerchiamo di continuare a promuovere il decoro, per favorire, a partire proprio dalla stazione, il rispetto per i luoghi condivisi da tutti i cittadini e il recupero di un senso civico che si sta perdendo inesorabilmente” - ha spiegato Franco Galvano, promotore del progetto, sul blog di NSA Roma Nord ringraziando per la disponibilità anche RFI. 

Per il restyling di Stazione Nomentana il progetto complessivo ha puntato su un contesto armonioso di immagini e forme che, a differenza di quello precedente, vedrà le figure distanziate tra loro e ben definite, come fossero dei quadri appesi ad un muro. 

"Immagini che evocano la natura e il rispetto che l’essere umano dovrebbe avere nei suoi confronti e nei confronti dell’intera comunità in cui vive" - ha tenuto a sottolineare Galvano assicurando come NSA Roma Nord continuerà a portare avanti con costanza e partecipazione il progetto "affinché si arrivi al recupero di aree degradate attraverso un coinvolgimento di tutti i cittadini".

La galleria d'arte a cielo aperto tra Sacco Pastore e quartiere Africano dunque è rinata e con essa tutta Stazione Nomentana pronta a farsi ammirare da passeggeri, abitanti della zona e curiosi. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento