MontesacroToday

Montesacro: no al Rino Gaetano Day, il "concertone" gratuito non si farà per ragioni di sicurezza

Il presidente Caudo: "Il III Municipio ha lavorato attivamente per trovare una soluzione alternativa"

Il tradizione Rino Gaetano Day, il "concertone" gratuito di piazza Sempione, non si farà. Quest'anno il III Municipio ha perso lo storico appuntamento previsto, come consuetudine, il 2 giugno. La Rino Gaetano Onlus, infatti, non potrà svolgere l'evento per motivi di sicurezza

A darne notizia è il Presidente del III Municipio Giovanni Caudo in una nota: "Con estremo rammarico quest'anno il III Municipio, quartiere simbolo di Rino Gaetano, 'perde' lo storico concerto a lui dedicato. La manifestazione è sempre stata fortemente radicata nel territorio del Municipio in ragione del legame tra questa zona e l'artista scomparso. Tuttavia, la Questura già lo scorso anno aveva rilevato criticità sul fronte dell'ordine pubblico nella gestione dell'evento. Piazza Sempione non può ospitare in sicurezza più di 6.000 partecipanti mentre il numero dei convenuti delle passate edizioni è cresciuto esponenzialmente fino a toccare le 12.000 unità". 

Il video dell'edizione del 2018

"Le ragioni tecniche del mancato evento attengono esclusivamente alla sicurezza dei partecipanti e quindi alle autorizzazioni delle forze dell'ordine pubblico e non a scelte del Municipio che, anzi, ha lavorato attivamente per trovare una soluzione alternativa. I luoghi proposti scelti di intesa con le autorità preposte alle autorizzazioni, sfortunatamente, non hanno però incontrato l'interesse degli organizzatori" ha concluso Caudo.

Il mancato svolgimento dell'ormai storico concerto "è una sconfitta per tutti e una notizia triste per le migliaia di persone che ogni anno invadono il quartiere", lo sottolineano in una nota Riccardo Corbucci e Filippo Maria Laguzzi, coordinatore della segreteria del Partito Democratico di Roma e consigliere democratico del III Municipio: "Dispiace che una manifestazione culturale che da ormai otto anni ha riscosso un enorme successo di pubblico sia costretta a spostarsi perché non si è trovata una soluzione amministrativa alternativa adeguata. Serve a poco promuovere tanti piccoli eventi, se poi si perdono quelli più importanti e amati dal territorio". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Inseguimento da film sul Raccordo Anulare: in fuga con 93 chili di droga in auto

Torna su
RomaToday è in caricamento