MontesacroToday

Porta di Roma ancora al buio, "ma la nota bavaglio zittisce le opposizioni"

Nuove polemiche sull'annullamento di alcune convocazioni della Commissione Trasparenza da parte del Direttore del Municipio III: "Tolta opportunità a cittadini di ascoltare ACEA"

Il buio di Porta di Roma, verrebbe da dire perenne, al centro della Commissione Trasparenza che era stata convocata per giovedì 22 ottobre a Piazza Sempione: un incontro al quale erano stati invitati il consorzio competente e ACEA per approfondire, alla presenza pure dei residenti, le motivazioni che da mesi vedono nel quartiere lampioni spenti o a intermittenza.

NOTA BAVAGLIO - Una Commissione che però non si terrà visto che la convocazione è stata annullata dal Direttore del Municipio III. "Una nota bavaglio" - avevano commentato le opposizioni unite nel sostenere "le grave ingerenze" del vertice amministrativo del Terzo

REGOLAMENTO RISPETTATO - A difendere l'operato del Dott. Saccotelli l'Assessore a Partecipazione e Trasparenza, Riccardo Corbucci, che aveva spiegato come tale nota non fosse altro che la "corretta applicazione del combinato normativo fra lo Statuto del Comune di Roma e i regolamenti del Consiglio comunale e di quello municipale". Vietato dunque per la Commissione Trasparenza - organo di controllo e garanzia senza funzioni di indirizzo - convocare figure dell'amministrazione, delle società partecipate e di gestori di pubblici servizi, al fine di verificare eventuali azioni intraprese dal Consiglio e o dalla Giunta. 

NIENTE CONFRONTO - Un'interpretazione che però ancora non convince il capogruppo NCD, Cristiano Bonelli, convinto della bontà di una convocazione che avrebbe permesso un confronto diretto tra cittadini ed erogatori di un servizio al momento deficitario.

CONVOCAZIONI NULLE - "Il Direttore del Municipio, dopo essersi scontrato in più occasioni e su vari temi con alcuni Consiglieri di opposizione tra cui il sottoscritto ha però deciso di rendere 'nulle' tutte le convocazioni della commissione con la motivazione che  non si possono convocare società 'non controllate dal Municipio' anche se fino ad oggi e per anni ciò è accaduto innumerevoli volte. Un gesto grave - incalza Bonelli - che è stato evidentemente supportato dalla Giunta e dal Presidente del Municipio che si è dimenticato cosa vuol dire trasparenza, partecipazione e forse anche democrazia".

MAGGIORANZA SILENZIOSA - Fermo poi il rimprovero ai colleghi della maggioranza: "Nessuno ha speso una parola per tutelare il ruolo fondamentale della Commissione Controllo e Trasparenza i paladini della giustizia si sono nascosti e rifugiati nel silenzio su temi da loro utilizzati e sfruttati in ogni campagna elettorale. A peggiorare la situazione c'è l'annullamento di una Commissione congiunta Lavori pubblici e Controllo e Trasparenza che sarebbe servita ad ovviare al tecnicismo tirato fuori dal Direttore e avrebbe consentito (in questo caso si?) di convocare Acea. Il Presidente del Municipio (PD) - accusa il capogruppo - ha imposto quindi, al presidente della commissione Lavori pubblici (PD) di annullare la convocazione che avrebbe dato la possibilità di parlare della questione 'buio' a Porta di Roma insieme a tutti gli attori principali di questa annosa problematica".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

INTERROGAZIONE ALLA CAMERA - "Strategie politiche atte a zittire le minoranze che non possono essere sopportate" - sottolinea ancora Bonelli annunciando  un'interrogazione alla Camera dei Deputati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus Fiumicino, dopo ristorante chiuso un chiosco sul lungomare: positivi i titolari del locale

  • Coronavirus, a Fiumicino positivo dipendente di un ristorante. Il sindaco: "Tampone e isolamento per i clienti"

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi contagi, altri 8 a Fiumicino. Sono 827 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 6 nuovi casi: positivi anche due senza fissa dimora. Nel Lazio 841 gli attuali contagi

  • Coronavirus, a Roma troppi casi dal Bangladesh: D'Amato chiede più controlli sui "voli internazionali"

Torna su
RomaToday è in caricamento