MontesacroToday

“Il pane a chi serve”, i prodotti da forno diventano solidali

Il progetto delle ACLI di Roma si propone di recuperare dai panifici i prodotti "del giorno prima" mettendoli a disposizione di chi ne ha bisogno. Abbattere le eccedenze; contrastare le povertà e costruire legami fiduciari di prossimità gli obiettivi dell'iniziativa

Recuperare dai panifici del Municipio III che aderiranno al progetto pane e prodotti da forno “del giorno prima“ che verranno messi a disposizione delle Associazioni di sostegno sociale al fine di creare una rete utile a sostenere un numero sempre crescente di persone che hanno bisogno di un bene di prima necessità come il pane.

E’ questo il meccanismo di recupero de “Il pane a chi serve”, progetto delle Acli della Provincia di Roma finanziato dalla Regione Lazio, che ieri è stato presentato a Piazza Sempione.

Un’occasione di reciproca conoscenza fra istituzioni e associazioni che operano nel territorio del Municipio e di rafforzamento dell'impegno che tutte le realtà coinvolte nell’iniziativa.

“Per noi è molto importante aver presentato il progetto “il pane A Chi Serve” anche nel territorio del Municipio Roma III, uno dei quattro che patrocinano l'iniziativa” – ha detto Lidia Borzì, presidente delle ACLI di Roma ringraziando tutti i municipi , fondamentali enti di prossimità, e le associazioni di categoria che stanno aderendo all’iniziativa “con convinzione, ben oltre un mero Patrocinio di rappresentanza, perché – ha proseguito - siamo fermamente convinti che questa alleanza sia una modalità innovativa e funzionale per costruire percorsi concreti di sussidiarietà verticale e orizzontale pienamente agita”.

La strada da seguire indicata è quella di favorire lo sviluppo di una rete virtuosa e di sinergie positive per contribuire fattivamente a fornire risposte concrete alle complesse problematicità che emergono quotidianamente in una comunità colpita da una povertà non solo materiale ma anche relazionale, culturale e di valori. Proprio questa la cornice entro cui si sviluppa il progetto il Pane a Chi Serve 2.0 che ha almeno tre obiettivi: “abbattere le eccedenze; contrastare le povertà e costruire legami fiduciari di prossimità nel territorio e a km zero”.

“Uno straordinario arricchimento  a quanto  il territorio sta già facendo nel recupero delle eccedenze alimentari. Insieme all’Associazione Banco Alimentare Roma Onlus, impegnata nella raccolta sistematica di prodotti a più lunga conservazione, l’impegno delle Acli, sul fronte della raccolta di prodotti deperibili come il pane, ci porta un passo avanti per gestire la completa copertura delle esigenze del territorio” – il commento dell'Assessore alle Politiche Sociali del Terzo, Eleonora Di Maggio.

“Aderendo a questo progetto, il nostro Municipio  diventa attore principale. Ritengo che la funzione che può e che deve svolgere il Municipio – ha sottolineato l'Assessore alle Attività Produttive, Vittorio Pietrosante, impegnandosi a coinvolgere più operatori possibili  - sia quella di attivatore delle energie presenti sul territorio, al fine di creare quella rete  fondamentale alla riuscita del progetto”.

A ringraziare le ACLI di Roma per quanto si riuscirà a realizzare anche il minisindaco Paolo Marchionne che ha definito l’iniziativa “un fondamentale nodo nella rete di protezione sociale sul territorio del Municipio, che deve far fronte a sempre maggiori richieste”.

Dopo BeeApp con il Banco Alimentare ecco dunque un nuovo progetto contro lo spreco delle eccedenze alimentari per fornire un supporto concreto alla battaglia contro l’indigenza.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Ostia

    X Municipio a 30 km/h: troppe buche e pochi soldi, le strade a velocità ridotta salgono a 116

  • Cronaca

    Tragedia Rebibbia: secondo bambino "clinicamente morto"

  • Incidenti stradali

    Incidente in via della Conciliazione: auto investe una comitiva, feriti anche tre bambini

  • Politica

    Rottamatori, il Comune: "Il Tar ci dà ragione, senza permessi devono chiudere"

I più letti della settimana

  • Atac: avanti tutta con i tornelli, da lunedì il biglietto a bordo costerà 2 euro

  • Roma Tpl: rimandato lo sciopero delle linee periferiche. Resta lo stop di Cotral

  • Tragedia a Rebibbia: detenuta getta i figli dalle scale, una è morta e l'altro è grave

  • Roma, il figlio di Totti come Di Canio: non segna per soccorrere il portiere a terra

  • Il virus West Nile arriva nel Lazio: tre cavalli infettati a Cisterna di Latina

  • Roma, Totti si prende il Colosseo e presenta il suo libro

Torna su
RomaToday è in caricamento