MontesacroToday

Tmb Salario, la parola fine è della Regione: al via la revoca dell'autorizzazione ambientale

Il presidente del III municipio Giovanni Caudo: "Bene, è una notizia importante non solo per il Municipio ma per la città tutta"

La parola fine sull'impianto per il trattamento meccanico e biologico dei rifiuti di via Salaria 981 è più vicina ad essere scritta. Dopo anni di proteste, di finte promesse di politica di vario colore politico e soprattutto dopo le fiamme che nel dicembre scorso hanno distrutto la struttura, l'incubo dei cittadini di villa Spada e dintorni sta giorno dopo giorno sparendo. 

Tmb Salario, l'impianto Ama di via Salaria 981 incubo dei residenti del III municipio

La parola fine si scriverà con la revoca dell'autorizzazione integrata ambientale da parte dellla Regione Lazio. Un atto per il quale è stato avviato l'iter nei giorni scorsi. "Il 2 agosto", racconta Caudo, "come ci ha comunicato oggi l'Assessore Massimiliano Valeriani ha avuto avvio la procedura di revoca dell'Aia che avrà termine entro 30 giorni". 

Il presidente del III municipio: "Bene, è una notizia importante non solo per il Municipio ma per la città tutta ed è un ulteriore passo nella direzione giusta che porterà alla bonifica e alla riconversione di quel sito, dove troppo a lungo é stato un impianto che non avrebbe mai dovuto esserci. Ma non intendiamo adagiarci sugli allori. Lavoreremo perché si completi il percorso di rigenerazione ambientale del sito del TMB Salario e perché siano garantiti non solo la chiusura definitiva dell'impianto ma anche la bonifica dell'area". 

"È ancora forte il ricordo, giusto un anno fa", continua Caudo, "della scoperta di un treno colmo di 750 tonnellate di rifiuti, parcheggiato per mesi sotto le finestre delle case delle persone senza che AMA informasse la città. Ci interessa poco guardare indietro, lo facciamo solo per quanti credono che le cose accadano da sole". 

"Guardiamo avanti, piuttosto, ma con cognizione di causa e lungimiranza, lo dobbiamo ai tanti cittadini che hanno per anni subito i miasmi provenienti da quell'impianto" conclude Caudo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento