MontesacroToday

Miasmi al Tmb Salario, l'estate da barricati in casa degli abitanti di Villa Spada

Il quadrante di Fidene ancora vessato dal cattivo odore proveniente dall'impianto Ama di via Salaria, i residenti scrivono a Montanari: "Nessuna traccia della promessa di mitigazione delle esalazioni"

Ennesima estate infernale per il quadrante di Villa Spada e Fidene, quello da anni vessato dai miasmi provenienti dal TMB Salario. Numerose le segnalazioni dei residenti su aria irrespirabile e cattivi odori: di giorno, di sera, di notte. La "puzza" non ha mai abbandonato i quartieri lungo la Salaria che, dopo promesse e annunci, attendono che qualcosa cambi. 

TMB Salario: chiusura "entro il 2019"

La chiusura è prevista entro il 2019, ma solo se la raccolta differenziata raggiungerà percentuali tali da poter permettere lo smantellamento dell'impianto di trattamento meccanico biologico. Su questo il Campidoglio è stato chiaro e perentorio. Nel frattempo però l'assessora Montanari, intervistata da Radio Radio a fine luglio, aveva promesso alcuni interventi per mitigare i miasmi. 

TMB Salario: l'impegno del Campidoglio sui miasmi

"Metteremo in campo tutti gli interventi tecnici necessari, il presidente Bagnacani me l'ha garantito. Nel giro di alcuni mesi - aveva detto l'assessora alla Sostenibilità Ambientale - diminuiremo moltissimo l'impatto del cattivo odore". Ma dei miglioramenti promessi e auspicati, al momento, a Villa Spada e Fidene ancora non v'è traccia. Lo sanno bene i residenti e i Comitati di Quartiere pronti a proseguire la battaglia contro la "puzza". 

Miasmi dal TMB Salario: i residenti "ringraziano" Montanari

"Tutti i cittadini di Villa Spada, Fidene e Serpentara si augurano che abbia trascorso delle 'meritate' vacanze , in modo 'infernale' come siamo stati costretti a passarle noi che non abbiamo potuto allontanarci dalle nostre abitazioni. Siamo stati costretti a convivere con una puzza pestilente del TMB: così forte che forse non abbiamo mai avvertito in sei anni" - il messaggio inoltrato a Montanari da Daniele Poggiani del Comitato di Villa Spada, quello dal 2011 in lotta contro il fetore dell'impianto al 981 di via Salaria. "Aria irrespirabile con un degrado assoluto e totale delle nostre condizioni di vita. Credo che ormai si sia passato ogni limite di decenza" - ha concluso l'attivo membro del Comitato invitando le istituzioni a "vergognarsi" e dar seguito alle parole e agli impegni sulla mitigazione delle emissioni odorigine attraverso sistemi innovativi. 

"A Pinuccia Montanari, alla Sindaca Raggi, alla presidente del III Municipio Capoccioni un sentito grazie per non aver fatto niente in tutti questi mesi per chiudere l'impianto Ama Salario" - ha incalzato un'altra residente incassando il plauso dei suoi "vicini".

A Villa Spada miasmi, emicranie e nausee

"Fetore pestilenziale", "puzza di marcio", "odori atroci" - quanto lamentato nelle ultime settimane dagli abitanti di quella porzione del Montesacro costretti all'ennesima estate barricati in casa per sfuggire a esalazioni fetide, emicranie e nausee date dal persistente cattivo odore. da quelle parti il superamento dell'era miasmi, nonostante le promesse, è ancora un miraggio. 


 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • Mercato immobiliare Roma: atteso un consolidamento delle compravendite, ma valori ancora in calo

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incidente Anagnina, perde il controllo della moto: muore 32enne

  • Fiumi di steroidi ed anabolizzanti nelle palestre romane, arrestati personal trainer e culturisti

Torna su
RomaToday è in caricamento