MontesacroToday

Miasmi dal TMB Salario, Fidene protesta: maschera antigas sulla statua di Don Russolillo

Residenti esasperati dalla "puzza" infernale. Montanari: "Pronta App per segnalazioni: stabiliamo fonti e troviamo soluzione"

Foto: Thor67

I miasmi del TMB Salario, dopo appena qualche giorno di tregua coincisa con lo stop ai conferimenti nell'impianto, sono tornati a farsi sentire insistentemente: "puzza" nauseabonda da Fidene a Serpentara, passando per Villa Spada fino a Saxa Rubra, oltre il GRA. 

Maschera antigas sulla statua di Don Russolillo 

"Questa sera è allucinante"; "Mi sto sentendo male, da vomito" - scrivono i residenti del quadrante in un flusso continuo di commenti e post sui social. Saltato il confronto con l'assessora Montanari, arrivata nello stabilimento di via Salaria a sorpresa, per gli abitanti, in attesa dell'ennesima protesta in strada, lo sfogo online resta l'unica via. 

Ad esso si aggiungono volantini di contestazione e azioni simboliche. Nei giorni scorsi ignoti hanno infatti messo sul volto della statua di Don Russolillo, nella piazza principale di Fidene, una maschera antigas ed un cartello "Il Municipio III dice no al TMB Salario".

Il blitz farsa dell'assessora Montanari scatena l'ira dei residenti: "State perdendo il senso della realtà"

Una trovata per denunciare le condizioni infernali di quel quartiere e di quelli limitrofi dove 40mila residenti, dal 2011, sono ostaggio dei miasmi provenienti dal TMB Salario. 

E mentre il Municipio III ha avviato l'osservatorio permanente con la prima riunione, con raccolta dei dati rilevati dai residenti su giorno, ora e intensità della "puzza", fissata il 6 settembre, il Campidoglio cala la carta tecnologica. 

Una App per segnalare i miasmi

Una app per segnalare i miasmi: quanto annunciato dall'assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capital, Pinuccia Montanari. 

"Stiamo facendo e abbiamo già gli elementi per un progetto, che riguarderà sia Rocca Cencia e Salario, che prevede la sperimentazione di una piattaforma per la gestione delle emissioni odorigene: gli stessi cittadini, tramite app potranno segnalare ed essere costantemente aggiornati sugli odori, in modo che vengano stabilite anche le fonti di queste emissioni" - ha detto intervistata da Radio Roma Capitale.
Per il Campidoglio un valido modo per acquisire dati, consentire una valutazione di andamento e la diagnostica possibile per arrivare alla soluzione. 

La sfida: differenziata al 70% per chiudere il TMB

"Lo stiamo facendo con gli istituti italiani più avanzati perchè vogliamo porre fine a questa situazione: vogliamo aver dati oggettivi e certificati da enti statali e di ricerca per avere elementi che valutino le situazioni. Tuttavia - ha aggiunto Montanari - c'è da dire che chi ha pianificato l'impianto in un contesto urbanistico ha fatto una scelta sbagliata". 

Poi la sfida dell'incremento della raccolta differenziata per arrivare alla chiusura del TMB Salario, entro il 2019 la data prospettata. "Ora noi cerchiamo di rimediare con queste soluzioni, ma la vera risposta - ha sottolineato l'assessora - sarà raggiungere il 70% di differenziata, realizzare le fabbriche dei materiali e impiantistiche per l'organico che escludano l'emissioni di odori". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento