MontesacroToday

"Chiuderà il 31 dicembre 2015", ma il TMB Salaria è ancora attivo: proteste all'orizzonte

Slittato lo stop delle attività dell'impianto AMA: compattatori entrano ed escono dal 981, non si fermano nemmeno i miasmi. Bonelli, ex NCD, scrive a Tronca: "Minoranza con Giunta per chiusura sito"

Dal TMB AMA di via Salaria continuano ad entrare e uscire compattatori, i miasmi - fortissimi durante il week end scorso - non accennano a diminuire e nel quadrante, per anni vessato dal cattivo odore con i residenti da tempo in lotta per la delocalizzazione dell'impianto, ci si interroga su quando avverrà lo stop alle attività che era stato annunciato entro il 31 dicembre 2015. 

Di recente, dopo le polemiche sulla mancata chiusura nella data stabilita e le rassicurazioni di AMA sul mantenimento degli impegni assunti, il consigliere di centrodestra in Municipio III, Cristiano Bonelli, si è recato in sopralluogo al 981 della consolare romana per verificare lo stato delle cose. 

"Mentre attendevo l’arrivo di un dirigente Ama ho scattato alcune foto che hanno certificato l’attività dell’impianto, alcuni mezzi entravano per effettuare il ritiro dei rifiuti che hanno come destinazione alcune strutture del nord per le quali Ama spende milioni di euro anno. Su un tema serio ed importante come questo , parliamo della salute pubblica, non è consentito a nessuno strumentalizzare politicamente la questione. La battaglia per la chiusura dell’impianto Ama salario è un obiettivo comune, un percorso avviato con la Giunta passata insieme a parte dell’allora opposizione ed è oggi  a parti inverse un obiettivo che deve vedere tutti uniti" - ha commentato a margine l'ex NCD sottolineando come il personale della Municipalizzata abbia riferito di essere in attesa di una nota del presidente Fortini che formalizzi la chiusura del TMB. 

Così alla nota di Piazza Sempione al Commissario Tronca per chiedere di dar seguito agli indirizzi dettati dal Municipio III e soprattutto del Campidoglio, si è aggiunta anche quella di Bonelli che ha voluto scrivere al Prefetto venuto da Milano per rappresentargli come la posizione e la volontà di un esponente della minoranza municipale è "per la prima volta in assoluto" - sottolinea, identica a quella dell’attuale Giunta. 

Tuttavia da destra sono intenzionati a dare battaglia: "Se nelle prossime ore non sarà ufficializzata la chiusura definitiva del TMB - scrive Bonelli - sono pronto ad organizzare, come in passato proteste e manifestazioni per ottenere risposte immediate". 

Insomma rispetto degli impegni presi e interruzione delle attività quanto si chiede nel breve periodo. Da valutare poi la destinazione futura dell'impianto: "Una volta ottenuto lo stop credo sia opportuno - conclude l'ex capogruppo del centrodestra montesacrino - approfondire tutti gli aspetti che riguardano il futuro dell’impianto per evitare “riconversioni” che potrebbero addirittura peggiorare la situazione" . 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento