MontesacroToday

Dal TMB Ama ennesima nube nauseabonda: "Pronti a bloccare la Salaria"

Nel quadrante della Salaria ancora miasmi e fetore. I residenti chiedono smantellamento dell'impianto: "Odori vomitevoli quotidiani"

Due giorni d'inferno quelli appena trascorsi per Villa Spada e dintorni: sui quartieri dell'asse Salaria sono infatti tornati a farsi sentire prepotentemente i miasmi provenienti dal TMB Ama, l'impianto che avrebbe dovuto chiudere i battenti entro il 31 dicembre del 2015 e che invece è tutt'ora, seppur con quantità trattate ridotte, in piena attività. 

Così, complice vento e caldo, per Villa Spada e Fidene non sembra esserci pace: gli odori nauseabondi "e vomitevoli", dicono da quelle zone, continuano ad invadere abitazioni, uffici e scuole con residenti, lavoratori e alunni costretti a serrarsi, per l'ennesima stagione calda, dietro a porte e finestre. 

"Dal TMB Ama Salaria sale una puzza vomitevole, da voltastomaco, da sentirsi male", "puzza schifosissima e tremendamente forte" - sono alcuni dei commenti che si susseguono frenetici tra i residenti come a cercare l'uno solidarietà e conforto dall'altro. 

Una questione, quella del TMB Ama Salaria, al centro anche della campagna elettorale e che i cittadini chiedono che, qualunque sia l'esito delle urne, venga affrontata come priorità. Intanto mentre Roma attende la politica che possa riprendere le redini della questione Villa Spada, Fidene e dintorni non ci stanno a soccombere ancora per molto a fetore e miasmi: "Se la struttura non sarà chiusa scenderemo dai nostri quartieri e bloccheremo tutto, pure la strada" - sostiene qualche residente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E le tempistiche non sembrano essere favorevoli: gli abitanti di quel quadrante del Municipio III, ad oggi sottoposti anche ai roghi acri e "tossici", dovranno probabilmente prepararsi all'ennesima estate da "sequestrati in casa". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento