MontesacroToday

Dal TMB Ama ennesima nube nauseabonda: "Pronti a bloccare la Salaria"

Nel quadrante della Salaria ancora miasmi e fetore. I residenti chiedono smantellamento dell'impianto: "Odori vomitevoli quotidiani"

Due giorni d'inferno quelli appena trascorsi per Villa Spada e dintorni: sui quartieri dell'asse Salaria sono infatti tornati a farsi sentire prepotentemente i miasmi provenienti dal TMB Ama, l'impianto che avrebbe dovuto chiudere i battenti entro il 31 dicembre del 2015 e che invece è tutt'ora, seppur con quantità trattate ridotte, in piena attività. 

Così, complice vento e caldo, per Villa Spada e Fidene non sembra esserci pace: gli odori nauseabondi "e vomitevoli", dicono da quelle zone, continuano ad invadere abitazioni, uffici e scuole con residenti, lavoratori e alunni costretti a serrarsi, per l'ennesima stagione calda, dietro a porte e finestre. 

"Dal TMB Ama Salaria sale una puzza vomitevole, da voltastomaco, da sentirsi male", "puzza schifosissima e tremendamente forte" - sono alcuni dei commenti che si susseguono frenetici tra i residenti come a cercare l'uno solidarietà e conforto dall'altro. 

Una questione, quella del TMB Ama Salaria, al centro anche della campagna elettorale e che i cittadini chiedono che, qualunque sia l'esito delle urne, venga affrontata come priorità. Intanto mentre Roma attende la politica che possa riprendere le redini della questione Villa Spada, Fidene e dintorni non ci stanno a soccombere ancora per molto a fetore e miasmi: "Se la struttura non sarà chiusa scenderemo dai nostri quartieri e bloccheremo tutto, pure la strada" - sostiene qualche residente.

E le tempistiche non sembrano essere favorevoli: gli abitanti di quel quadrante del Municipio III, ad oggi sottoposti anche ai roghi acri e "tossici", dovranno probabilmente prepararsi all'ennesima estate da "sequestrati in casa". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento