Montesacro Today

Miasmi dal TMB Salaria e roghi tossici: Serpentara "soffoca" ancora

Primo Maggio infernale per il quartiere del Municipio III: prima i fumi acri, poi i vapori dall'impianto Ama. L'ira dei residenti: "Alla lunga finiremo avvelenati"

Primo Maggio da nasi turati nel quartiere di Serpentara dove dal tardo pomeriggio di ieri i residenti hanno avvertito odori acri e nauseabondi. Ad unirsi  a quella costante e fastidiosa proveniente dal TMB Ama di via Salaria, anche "una forte puzza di bruciato" probabilmente scaturita dai roghi accesi in uno degli inseiamenti abusivi sparsi in quel quadrante del Municipio III.

Una situazione che a Serpentara si protrae da tempo con il quartiere a prendere parte, mesi fa, a quella protesta silenziosa delle lenzuola bianche contro i "roghi criminali". 

E se per molti la scorsa sera è stata una di quelle dall'aria irrespirabile a causa di plastica bruciata e fuochi di materiali non proprio definiti, questa mattina non è andata di certo meglio: dall'odore acre dei "fumi tossici" si è passati a quello altrettanto maleodorante dell'impianto Ama di via Salaria, con la struttura al 981 della consolare romana sovrastata da vapori tanto visibili quanto fastidiosamente percettibili. 

"Quel che respiriamo alla lunga comprometterà la nostra salute" - commentano i residenti della zona in un confronto social che sa tanto di sfogo. "Respiriamo veleni. No alla puzza" - si legge poi in uno striscione affisso.

Una richiesta di aiuto alle istituzioni che, tra TMB ancora aperto nonostante le promesse e roghi tossici senza sosta, sulla tematica appaiono completamente inerti. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • ....strano.... per il referendum sulle piattaforme petrolifere c'è stato un fiorire di movimenti, associazioni, promotori, comitati e compagnia bella. Per problemi come questo, più diretti e dannosi alla salute dei cittadini, nessuno fiata. Ma dove sono finiti tutti quegli ecofinti che propagandavano addirittura l'impossibilità di andare al mare se non avessimo votato SI al referendum? Mà..... strano paese l'itaGlia......