MontesacroToday

TMB Salario, la narrazione senza puzza di Montanari è un boomerang. Arpa: "Mai certificato assenza cattivi odori"

L'Agenzia precisa: "No odori molesti ad apertura vagoni treno dei rifiuti. Durante controlli al Salario riscontrate numerose irregolarità"

"L'assenza di odori significativi è stata certificata dal verbale redatto dall'ARPA Lazio" - così dichiarava l'assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale, Pinuccia Montanari, a metà agosto: nel pieno delle operazioni di smaltimento dei rifiuti di quel treno diretto agli impianti tedeschi di Enki e invece rimasto fermo a Villa Spada per oltre sessanta giorni. 

Settecento tonnellate di immondizia finite nel TMB Salario tra vortici di polemiche e la preoccupazione di un intero territorio già vessato dai miasmi sprigionati dall'impianto in ordinaria attività. 

TMB Salario, Montanari non sente la puzza

Una puzza che l'assessora all'Ambiente, in via Salaria sempre con lo stabilimento in condizioni eccezionali, ha negato di continuo : "Situazione nella normalità" - esordì nel giugno 2017, "non ho riscontrato miasmi provenienti dall'impianto" - la dichiarazione a margine del blitz "farsa", con il sito Ama pulito e profumato, dell'agosto scorso

"In questo momento non mi sembra che la puzza sia aumentata. Mi sembra che sia una situazione abbastanza nella normalità" - ha ribadito nell'ultimo sopralluogo di fine settembre tirandosi dietro l'ira degli abitanti della zona che dal 2011 combattono contro i miasmi del Salario. Percezione, forse, del tutto personale con l'assessora a tentare di continuo una narrazione "senza puzza" del TMB di via Salaria.

"L’assenza dei cattivi odori è stata certificata da un verbale dell’Arpa Lazio” - ha riaffermato ai microfoni del fattoquotidiano.it nei giorni scorsi mantenendo la linea di agosto. 

Il blitz farsa dell'assessora Montanari scatena l'ira dei residenti: "State perdendo il senso della realtà"

Arpa: "Mai certificato assenza di cattivi odori"

Secca stavolta la replica dell'ARPA. "In merito alle dichiarazioni, riportate anche negli ultimi giorni da diversi organi di stampa, secondo cui l'Arpa Lazio avrebbe 'certificato' l'assenza di cattivi odori presso l'impianto di trattamento meccanico biologico Salario, l'Agenzia ritiene che tali dichiarazioni facciano riferimento in maniera impropria ai sopralluoghi effettuati nel mese di agosto in occasione dell'apertura, presso il suddetto impianto, dei vagoni del treno destinato ad un trasporto transfrontaliero di rifiuti che non aveva poi avuto luogo". 

"In quelle occasioni i tecnici dell'Arpa - spiegano dall'Agenzia -  si sono limitati a constatare e verbalizzare che all'apertura dei container del convoglio ferroviario non si sono sprigionati odori molesti".

Una constatazione dunque relativa alla specifica operazione e al treno in questione "che - sottolinea l'ARPA  - non ha nulla a che fare con l'ordinaria gestione dell'impianto, relativamente alla quale l'Agenzia, nel tempo, ha effettuato ripetuti controlli riscontrando numerose irregolarità, che ha prontamente segnalato alle autorità competenti". 

Le irregolarità del TMB Salario 

Tra le anomalie rilevate e rese note dall'ARPA "il carico della vasca di ricezione e l'odore molesto presente tanto in prossimità della vasca stessa come presso l'area di stoccaggio e carico del cdr e presso i camion fermi all'interno o all'ingresso dell'impianto", nonché "la produzione di scarti in percentuali abbondantemente superiori a quelle previste dalle migliori tecnologie disponibili (MTD)". 

"Anche l'analisi dei rifiuti finalizzata a verificarne la qualità dopo il trattamento ed effettuata mediante misurazione dell'indice respirometrico dinamico potenziale ha dato risultati superiori a quelli di riferimento" - scrive ARPA nella nota evidenziando come tutte le circostanze siano state tra l'altro ampiamente relazionate e documentate anche nel corso di audizioni pubbliche presso Commissioni bicamerali e regionali. 

Stop alla puzza: Comitati in piazza il 6 ottobre

Dunque che l'ARPA abbia certificato "l'assenza di odori significativi" intorno al TMB Salario, come narrato dall'assessora Montanari, non risponde a verità: almeno sull'ordinaria gestione dell'impianto.

Lo sanno bene i residenti di Villa Spada, Fidene e dintorni che il 6 ottobre scenderanno nuovamente in piazza: "Chiudere il TMB Salario" - l'imperativo che arriva dal territorio. 40mila abitanti che vogliono tornare a respirare: salutando per sempre quei miasmi che li si sentono forti e tanto insistenti da essere nauseabondi.

La replica di Ama

Questa la replica di Ama

La nota odierna di ARPA Lazio, rilanciata dai media, contiene affermazioni irricevibili, che non rispondono al vero e sono lesive dell’immagine di Ama SpA. Per quanto riguarda, infatti, la visita di ARPA in concomitanza con le operazioni relative allo svuotamento del treno con rifiuti presente nella stazione ferroviaria Roma Smistamento, avvenute dal 16 al 23 agosto scorso, si rileva che nel Verbale di ARPA Lazio (che si allega) si dice chiaramente che “nell’occasione dell’ingresso all’impianto si è accertato che sul piazzale e nell’area di movimentazione non risultavano particolari odori significativi”. Ama ha, pertanto, sempre e solo riferito quanto sottoscritto nel verbale citato che, in tutta evidenza, testimonia la regolare e normale situazione odorigena rilevata in quel giorno in occasione del controllo dei rifiuti del treno. Altrettanto lesive per Ama sono ritenute tutte le altre affermazioni circa le “numerose anomalie rilevate e comunicate all’Autorità competente”, in quanto si vuole rappresentare una situazione non corrispondente ai fatti realmente riscontrati. Si tratta, infatti, per la maggior parte di segnalazioni e non di violazioni gravi delle prescrizioni; in particolare non riguardanti la situazione odorigena così come la presenza dei rifiuti riscontrata a verbale nei bacini di ricezione. Le presunte gravi violazioni evidenziate nella nota di ARPA Lazio, dunque, risultano inesistenti.   

ama_roma-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

arpa-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

Torna su
RomaToday è in caricamento