Montesacro Today

Serpentara vuole riprendersi Largo Labia: "Basta vandalismo e incuria"

I giardini inaugurati appena sette mesi fa preda di scarsa manutenzione e pulizie inesistenti, da Fidene a Serpentara indetta giornata di decoro partecipato: "Ridiamo a cittadinanza spazio pagato da tutti"

Giochi moderni e sensoriali distrutti o asportati da vandali e ignoti, panchine appena sette mesi fa color bianco lucente ridotte a tela per writers, stessa sorte per la pavimentazione mentre nelle aiuole continuano ad accumularsi cartacce e rifiuti che il vento soffia dai cestini stracolmi verso il verde.  

Queste le condizioni dei Giardini di Largo Labia, una delle porte del Parco delle Sabine inaugurata appena nel luglio scorso e, in attesa dell'assegnazione del punto ristoro e dunque pure della manutenzione ordinaria, sprofondata in incuria e abbandono. 

Una situazione inaccettabile per la zona con i quartieri di Fidene e Serpentara volenterosi di riprendersi quel giardino atteso per quasi un decennio: per questo alcun residenti, insieme al CdQ Serpentara, hanno indetto una giornata di pulizie per ripristinare in quell'angolo di verde alle spalle del capolinea Atac decoro e piena fruibilità. 

L'appuntamento è stato fissato per domenica 6 marzo alle ore 9 "per ridare alla cittadinanza uno spazio verde pagato da tutti noi e abbandonato dalle istituzioni. Regaliamo ai nostri ragazzi questa area" - dicono da Serpentara. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Malore per la Raggi, sindaca di Roma in ospedale 10 ore per accertamenti

    • Politica

      "Raggi, famo 'sto stadio". I tifosi della Roma in Campidoglio

    • Cronaca

      "Strada deformata dalle radici": sulla Colombo limiti di velocità a 30 e 50 Km/h

    • Politica

      Il Rialto è stato rioccupato, le associazioni: "La democrazia non si sgombera"

    I più letti della settimana

    • Tufello: ferma N3 in strada, stacca tergicristalli e distrugge parabrezza del bus

    • Bella Ciao e bandiere rosse al vento: Roma ricorda Valerio Verbano

    • Auto e scooter sui prati: al Parco delle Sabine pic nic dell'inciviltà

    • Strada allagata, incidenti e acqua sospesa senza preavviso: l'ira di Bufalotta

    • Cinquina, un geyser al posto del nasone: "Trenta ore di spreco"

    • Piazza Valmelaina, l'eterno cantiere dove i bambini giocano tra rifiuti e pericoli

    Torna su
    RomaToday è in caricamento