MontesacroToday

Ponte sull'Aniene, dall'Espero alla B1 a piedi o in bici: mille firme alla Sindaca per la passerella sul fiume

La petizione dei quartieri Sacco Pastore e Conca d'Oro in Campidoglio: i residenti chiedono la realizzazione dell'opera. Il minisindaco Caudo: "Manca solo un appalto"

Dal quartiere Sacco Pastore a Conca d'Oro, in bicicletta o a piedi, superando la barriera naturale costituita dal fiume Aniene. 

Il ponte ciclopedonale sull'Aniene

Il Municipio III attende ancora la realizzazione del ponte ciclopedonale che, annunciato nel 2012 e finanziato da Roma Capitale con tre milioni e mezzo di euro, dovrebbe avvicinare i due quartieri mettendo in connessione diretta il quadrante dell'Espero con la stazione della metro B1. 

Ponte sull'Aniene, manca solo un appalto 

Un'infrastruttura strategica di cui non è stata posta nemmeno la prima pietra. Negli anni passati ricorsi, ritardi, rinvii e progetti sbagliati: oggi per il ponte ciclopedonale dell'Aniene, inghiottito pure dalla crisi di Roma Metropolitane, stazione appaltante di quell'opera accessoria legata alla realizzazione della B1, manca solo un appalto

Passerella sull'Aniene: mille firme alla Sindaca Raggi

Così Montesacro freme. Mille le firme raccolte dai cittadini di Sacco Pastore e inviate alla Sindaca Virginia Raggi per chiedere la conclusione dell'iter del progetto e che si faccia la gara per affidare i lavori.

"Questo progetto è atteso da oltre un decennio e non ci si può fermare ora che manca l'ultimo passo” - ha detto il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo

A portare avanti la petizione sul territorio residenti, comitati di quartiere ma ache commercianti e titolari di servizi. L'Espero chiede di essere liberato da traffico congestiuonato, ingorghi e caos in favore di una viabilità snella e sostenibile verso lo snodo metro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Municipio III: "Comune concluda iter per ponte ciclopedonale"

"Queste persone, le più coinvolte, chiedono a gran voce la realizzazione di quest’opera promessa che migliorerebbe la viabilità e la loro stessa percezione della città. Più volte, occorre ricordare, nella zona implicata gli abitanti hanno segnalato la propria sofferenza per la mancanza della metro e della conseguente contrazione dei parcheggi. Ora - ha aggiunto Caudo - chiediamo a Roma Capitale di essere presente, e di esserlo davvero,  concludendo la conferenza di servizi e bandendo la gara di appalto per la realizzazione del Ponte Ciclopedonale. Dobbiamo scongiurare qualsiasi rischio di blocco del progetto. L’anno nuovo, di un nuovo decennio, è appena cominciato. Non c’è modo migliorare di inaugurarlo che impedire l’arresto di un processo. Non è vero che Roma non può essere governata o che ci dobbiamo rassegnare solo a una narrazione negativa della nostra città. Il ponte ciclopedonale - ha ribadito il minisindaco - può essere un viatico reale per una città più sostenibile e vivibile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento