MontesacroToday

Ponte ciclopedonale sull'Aniene, rinvii e ritardi: "Progetto diventi opera reale"

Dopo il fallimento della ditta incaricata di eseguire i lavori nuova procedura 2per l'affido della realizzazione. Il M5s del Municipio III: "E' opera unica e infrastruttura strategica per mobilità"

A più di quattro anni dall'inaugurazione della stazione metro Conca d'Oro e a oltre due dal capolinea della B1 approdato a Jonio, il Municipio III attende la realizzazione di un'altra grande opera: il ponte ciclo-pedonale sull'Aniene. 

Una passerella che dovrà servire ad unire in modo veloce e diretto i quartieri di Sacco Pastore e Conca d'Oro, oggi vicinissimi in linea d'aria ma separati da quella barriera naturale che è il fiume Aniene. Costo dell'opera, una di quelle accessorie connesse con il prolungamento della linea B1 tratta Bologna-Conca D’Oro, 3milioni e mezzo di euro già finanziati da Roma Capitale. 

Annunciata nel 2012, a rallentare e rinviare la costruzione dell'infrastruttura, che si preannuncia strategica per quel quadrante, il blocco della gara d'appalto e l'annullamento del bando da parte del TAR: solo nel luglio 2014, con l'intervento del Consiglio di Stato, è arrivato il via libera alla realizzazione. 

Secondo i primi proclami i lavori sarebbero dovuti iniziare nella primavera scorsa con l'ultimazione dell'opera annunciata per l'estate 2017. Ma il termine sembra essere destinato ancora a slittare: questa volta a rinviare i piani è stato il fallimento della ditta vincitrice dell'appalto per la costruzione dell'infrastruttura. 

Da qui Roma Metropolitane ha dovuto disporre la procedura per l'affido dei lavori alla ditta che se ne farà carico interpellandola sulla base del posizionamento in graduatoria. A renderlo noto il M5s del Municipio III che sta seguendo con attenzione l'evoluzione della questione "al fine di far partire al più presto i lavori che, secondo il progetto attuale, ci consegnerà un'opera unica nel suo genere dedicata esclusivamente al traffico ciclopedonale”.

"Un'opera che oltre a facilitare l'intermodalità nello scambio dei mezzi di trasporto, renderà possibile la riqualificazione dell'area sottostante" - hanno sottolineato i grillini del Montesacro sottolineando come vi sia l'intenzione di fare tutto quanto il possibile "affinché quello che da troppo tempo è solo un progetto, diventi finalmente un'infrastruttura reale a beneficio di tutti". 

Da quando inizieranno effettivamente i lavori, secondo le stime di Roma Metropolitane, occorreranno trecentotrenta giorni per la completa realizzazione dell'opera: undici mesi circa ai quali dovrà poi seguire una necessaria fase di collaudo. E chissà dunque, dopo rinvii e ritardi, se il ponte ciclopedonale sull'Aniene rappresenterà il vanto del Municipio III almeno nel 2018.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

Torna su
RomaToday è in caricamento