MontesacroToday

Parco delle Valli, lo sgombero dura un mese: nel “pratone” tornano le baracche

All'ombra dell'ex cantiere della B1 ancora suppellettili e giacigli di fortuna, la Lega attacca il minisindaco del Roma Montesacro: "Ruspe di Caudo sono più buone? Sgomberi vanno fatti"

Ad un mese dallo sgombero del micro accampamento nel Parco delle Valli tornano le baracche. Nell’area dell’ex cantiere della metro B1, quella adiacente al “pratone” di Conca d’Oro ancora tende, casupole e suppellettili. 

Parco delle Valli: tornano le baracche 

Alloggi di fortuna per disperati, proprio come dopo le ruspe si era trasformato il piazzale della stazione metro: si perché lo sgombero aveva indotto le persone che abitavano il piccolo villaggio della disperazione nella Riserva Naturale a trasferirsi altrove. Il lastricato appena fuori i tornelli di Conca d’Oro l’opzione preferita all’assistenza del Comune e al centro di accoglienza per senzatetto attivo in via Ottorino Gentiloni. 

A Conca d’Oro le tappe della disperazione: sgomberato dal parco l’accampamento si sposta in stazione

Baraccopoli a Conca d’Oro: la Lega attacca il minisindaco Caudo

Così dopo lo sgombero al Parco delle Valli torna l’insediamento abusivo. Attacca la Lega: “Il Caudo trionfalistico di qualche settimana fa, quando annunciava lo sgombero di alcuni insediamenti abusivi a ridosso del capolinea bus di via Conca d'Oro/Ponte delle Valli, a breve dovrà rivedere le proprie posizioni. Con un nuovo comunicato – incalza il coordinatore leghista in III, Cristiano Bonelli - dovrà spiegare al proprio elettorato che gli sgomberi degli insediamenti abusivi vanno fatti. Nessuna assistenza - solidarietà darà alle persone che si ritrovano oggi, proprio dove appena due settimane fa le ha sgomberate e che hanno alloggiato nei pressi della fermata metro di Conca d'Oro per giorni. Dopo l'intervento delle forze dell'ordine, zero assistenza. Una contraddizione che stana la falsità di coloro che pensano esclusivamente ad apparire. Il ‘siamo umani’ questa volta non potrà essere usato, a breve rivedremo (giustamente!) la polizia e le ruspe intervenire con la speranza che la falsità non venga più appesa dai balconi di Piazza Sempione”.

Parco delle Valli preda degli insediamenti abusivi

Baraccopoli che nel Parco delle Valli non rappresentano di certo una novità. Nonostante gli sgomberi gli insediamenti si sono sempre replicati: dei programmi di recupero e riappropriazione di quei terreni “fertili” al sorgere dei villaggi nel sottobosco urbano nemmeno l’ombra. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Un’area polifunzionale, un rannodo di scambio, condivisione, cultura e convivialità per tutte le persone che vivono il quartiere” – quello in cui l’amministrazione di Giovanni Caudo vuole trasformare l’ex area cantiere oggi dormitorio a cielo aperto ad intermittenza. Nella speranza che almeno questa volta il progetto si realizzi. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

Torna su
RomaToday è in caricamento