MontesacroToday

Ponte ciclopedonale sull'Aniene, espletate le procedure per la realizzazione

A dare l'annuncio è il Presidente del IV, Cristiano Bonelli, che ha sottolineato l'importanza dell'opera: "Percorso burocratico lungo, ma realizzazione che vogliamo fortemente"

Il Ponte ciclopedonale sull’Aniene potrebbe vedere la luce: l’intervento da 3,5 milioni di euro, finanziato da Roma Capitale, era stato annunciato nel 2012 dall’ormai ex Assessore alla Mobilità, Antonello Aurigemma, come opera strategica per permettere il veloce collegamento fra il quartiere di Sacco Pastore e la vicina, attualmente solo in linea d’aria, stazione della metro B1 di Conca d’Oro.

Il 23 gennaio scorso il capogruppo del PD, Paolo Marchionne, aveva evidenziato la totale assenza del cantiere e la mancata consegna dell’area alla ditta incaricata di costruire il ponte, sollevando il dubbio circa la reale possibilità di vedere l’opera completa nei termini stabiliti, ossia l’estate del 2013.

Oggi però è il Presidente del IV Municipio, Cristiano Bonelli, ad annunciare l’espletamento di tutte le procedure per consentire la realizzazione della passerella ciclopedonale.

"L'iter procedurale per l'affidamento dell'appalto – ha detto il minisindaco - è iniziato con l'indizione del bando di gara nel mese di Marzo 2012 e si è concluso con l'aggiudicazione definitiva lo scorso Dicembre dopo aver ricevuto autorizzazioni tra cui quella di Roma Natura ente regionale.

Nel frattempo, mentre qualcuno è intento a scrivere comunicati da cui traspare una scarsa conoscenza delle procedure amministrative – ha sottolineato Bonelli, lanciando un monito all’opposizione - il Municipio continua a seguire con attenzione il progetto. Si tratta, infatti, di un'opera fortemente richiesta dalla Cittadinanza che, come detto, deve rispettare un percorso tecnico burocratico lungo".
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Ottima idea , w il pote sull'Aniene!!! Con il ponte si collegheranno i quartieri , cosi' tutto coloro a cui pesa il cul.. potranno iniziare a fare 50 metri a piedi per prendere la metro!! Poi non va tralasciato il fatto che con un ponte si potrà dare un tetto alla folta comunità di zingari del parco delle valli... almeno anche a piazza conca d'oro inizieranno ad assaporare il loro fumi e profumi!! :)

    • La sceneggiatura che rappresenti così bene (ma che sembra/appare impressionistica): dove sta scritta? e chi la realizzerebbe? ed in quanto tempo (visto che, nel IV Municipio, il ponte ciclopedonale sull'Aniene non viene fuori nemmeno dopo OLTRE 40 anni QUARANTA? nemmeno dopo un anno dell'attivazione della Metro)? Se vivi a Roma, devi sapere che qui, nel IV M, viviamo, ufficialmente, circa 220mila abitanti (naturalmente, non è compresa la tua folta comunità di zingari); siamo un poco più degli abitanti di Trieste (205.500). Visto che sei bravo osservatore e sceneggiatore, divertiti a cercare e quantificare l'immenso, stratosferico divario che divide i giovani di TS da quelli di RMIVM. Sono convinto che, per un po' di tempo, dimenticheresti il tuo spettacolo "zingari sul ponte nuovo". Ma, terminata la tua ricerca e valutato il suo risultato, avvertiresti lo stimolo ad infoltire quella comunità di zingari per ridurre un po' quell'immenso vuoto umano, sociale, civile tra TS e RMIVM. E gli abitanti di RMIVM sarebbero un po' contenti del ponte ciclopedonale sull'Aniene e degli zingari.

  • Ti ricordi? Nel momento in cui fu "tranquillizzata" la popolazione della IV Circoscrizione (ora IV Municipio) che sarebbe stata costruita la tratta metro Bologna - Conca d'Oro (3,4 km. che, nel PSSRC del 2010, diventa "linea B1";) fu stabilita la costruzione del ponte "ciclopedonale". Il noto traccheggio istituzionale (prima gli affari degli addetti ai lavori e poi, i rimasugli, ai sudditi) sviluppa la "dimenticanza" e, con essa, l'oblio. Se qualcuno ricorda questi "impegni assunti" e disattesi per decenni è quello che ..... non vuole il ponte sullo stretto. Di chi la colpa? La colpa è di Darwin: nel nostro DNA il gene della vergogna si è atrofizzato mentre quello dell'ipocrisia si è sviluppato enormemente. Siamo, ora, nella fase della lavorazione del gene della dignità: rimpicciolito prima dell'ultima guerra, rincominciando a crescere subito dopo; dopo un po' di anni si è stabilizzato riprendendo, ora, la fase del dimagrimento. Brutti tempi sono quelli vissuti privi di dignità. Sono veramente brutti. Quel ponte ciclopedonabile quando sarà realizzato dovrebbe ricordare che per molti anni le persone del IV Municipio sono stati presi per i fondelli, non sono stati considerati cittadini. Piazza Corazzini, già persa dai romani, recuperata dai soci dell'Associazione Diritti dei Pedoni, fin dal 2007 (dopo la sentenza del TAR Lazio del giugno 2007) doveva essere ritornata ai cittadini. Sentenze, sentenze, sentenze ed ancora non è in godimento dei cittadini. Non è dignitoso. Non è rispettoso della legalità.

  • 3.5 milioni di euro? mi sembra tanto la storia del ponte sullo stretto di messina.....! ma dico io, invece di pensare a bonificare tutto il parco delle valli che, da via prati fiscali fino al ponte delle valli è un ricettacolo di accampamenti abusivi, pensiamo a come spendere queste cifre per opere faraoniche che chissà chi devono fa arricchire.......!

    • Brava! Ottima proposta! Scusa se mi associo al tuo brillante 'invece di fare questo, non si poteva fare altro????' ma è troppo brillante la tua analisi, e non posso non associarmi. Hai ragione, ovviamente il ponte che collega saccopastore a conca d'oro non serve ad una ceppa, anche un bambino lo capirebbe! Meglio la macchina! Meglio la moto! Chi non ce l'ha? se ne stesse a casa! Invece di costruire un INUTILISSIMO ponte ciclopedonale che unirebbe tutto il quartiere saccopastore alla stazione B1 che dista in line d'aria solo 50 metri, meglio fare altre cose... qualsiasi cosa eppoi .... Ma si , ma a che ceppa serve andare a piedi fino alla metro!! Sono d'accordo con te, ci sarebbero almeno un altro miliardo di cose da fare prima che investire una qualsiasi cifra in ponte ciclopedonale .. te ne cito altre (oltre alla tua idea di bonifica, che condivido, ci mancherebbe, dopotutto è risaputo che basta bonificare una volta e gli accampamenti abusivi non si formano piu... allora, da parte mia alcune idee per spendere sti soldi in modo piu utile: 1 - Finanziare la sagra della porchetta a Piazza Sempione... ao, se nun se magna manco se cammina NO? 2 - Bonificare tutto l'alveo del tevere con caprette che mangiano l'erba ( a pasqua vengono anche bene con le patate) 3 - Dell'estinzione della falena tibetana ce ne vogliamo occupare? Oppure preferiamo fregarcene? .... PS: per inciso non vivo a saccopastore, ma comunque so, come sanno tutti, che ci abitano migliaia di persone che hanno per muoversi ad oggi unico sbocco sulla Nomentana...

      • dopo una "brillante" analisi, una "perla" di rara saggezza...........

Notizie di oggi

  • Politica

    Salvata dalla sfiducia, ma ancora in bilico: per Montanari spunta l'ipotesi commissione "badante"

  • Attualità

    Emergenza gelo: allo studio un'ordinanza per obbligare i senza tetto ad accettare l'accoglienza

  • Cronaca

    Ucciso in corso d'Italia da pirata della strada: rintracciata l'investitrice di Nereo Murari

  • Politica

    Sgomberi, venerdì nuova protesta in Prefettura. Unione Inquilini: "Gli sgomberi senza alternative sono illegali"

I più letti della settimana

  • Centocelle, quartiere sotto shock: 16enne muore in piazza dopo aver bevuto un drink

  • Scontro Raggi Salvini sulla sicurezza, l'ira di Di Maio contro la sindaca: "Per Roma stiamo facendo l'impossibile"

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e le fasce di garanzia

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 13 gennaio

  • Magliana: spari davanti un asilo nido, un uomo colpito alla testa. Ferita anche la compagna

Torna su
RomaToday è in caricamento