MontesacroToday

Ponte Nomentano: ruspe nel Parco Aniene, i residenti: "Di che lavori si tratta?"

Ruspe a lavoro da ieri per rimuovere parte della vegetazione: sembra si tratti di lavori dell'Ardis. Comitato Parco Aniene: "Quali sono esattamente i lavori previsti?"

Nessun cartello visibile che segnala l'inizio dei lavori. In compenso, ben visibili sono alcune ruspe a lavoro da ieri per rimuovere parte della vegetazione nel parco Aniene, dalla parte di Ponte Nomentano. A segnalare il fatto, il comitato Parco Aniene-Città Giardino, che si è immediatamente attivato per reperire materiale informativo. Sembrerebbe si tratti di lavori effettuati dall'ARDIS, Agenzia Regionale Difesa del Suolo, e che la stessa si stia occupando del rifacimento dell'argine di tutta l'area. Nel frattempo, anche il passaggio di Ponte Nomentano è stato chiuso.

"In Internet abbiamo trovato due schede sui lavori proposti nel PS5 dall'Autorità di Bacino del Tevere nella zona di Montesacro a monte di Ponte Nomentano (destra idrografica)", è quanto viene riportato sul blog del comitato, "e Bonelli, da noi contattato, ci ha confermato che si tratta di lavori dell'ARDIS. Tali schede però sono solo propositive, quindi bisognerebbe capire ora quali saranno i lavori che realmente verranno portati avanti (in entrambi i casi infatti gli interventi ricadono nella medesima area) e con quali tempistiche".

"Purtroppo sui lavori dell'ARDIS sul fiume Aniene c'è un triste precedente, nel 2004: a Ponte Lucano (Bagni di Tivoli), con il pretesto di proteggere l'abitato e la viabilità dalle piene dell'Aniene (stesso scopo, a quanto pare, dei lavori previsti sul nostro territorio), è stato realizzato un enorme muro in cemento che  chiude l'accesso e la fruizione al complesso monumentale di Ponte Lucano, aumentando, inoltre, le condizioni di disagio nell'area a causa dei danni provocati dagli allagamenti che si verificano dopo ogni temporale. Il Comitato di cittadini nato per ripristinare le condizioni di sicurezza e fruibilità dell'area è attivo da molti anni. Ci chiediamo quindi quali sono esattamente i lavori  previsti e chi vigilerà sui lavori eseguiti, visto anche il regime di tutela vigente nell'area. L'esperienza di Ponte Lucano insegna che di tali lavori farebbero bene ad interessarsi anche i politici. Noi pur con mille difficoltà cercheremo di informarci, anche se è assurda la fatica che occorre fare per accedere a informazioni che dovrebbero essere pubbliche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Il monopolio di slot machine e scommesse del Re di Roma Nord, smantellato sodalizio dell'ex Banda della Magliana: 38 arresti

  • Salvatore Nicitra, il boss con la pensione d'invalidità: così l'ex della Banda della Magliana è diventato il re di Roma Nord

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Amazon a Colleferro, ora è ufficiale. 500 posti di lavoro: ecco come candidarsi

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

Torna su
RomaToday è in caricamento