MontesacroToday

La movida di Montesacro alza il tono, residenti infuriati: "Abbiamo diritto a riposo"

Città Giardino si prepara alla manifestazione di protesta contro la vita notturna selvaggia nel quartiere: "Sicurezza e decoro"

foto archivio

La musica che risuona a tutto volume tra villini e vie residenziali, i clacson impazziti delle auto che rimangono imbottigliate a causa della sosta selvaggia, comitive chiassose sotto le finestre,  schiamazzi e più di qualche rissa: con l'arrivo della bella stagione la movida di Montesacro alza il tono ed esaspera i residenti, ormai condannati a dodici mesi l'anno di "bar a cielo aperto". 

La movida di Montesacro alza il tono

Già perchè le vie di Città Giardino, un tempo perla silenziosa e tranquilla sulle rive dell'Aniene, negli ultimi anni con il proliferare di locali e attività di somministrazione, sono diventate uno dei poli della vita notturna più attrattivi della Capitale. E' così da Piazza Sempione a viale Gottardo, via Cimone e piazza Menenio Agrippa. 

La movida selvaggia esaspera i residenti

"Di notte qui non si dorme più" - hanno più volte denunciato i residenti delusi dalla mancanza di argini alla movida selvaggia. Il rammarico maggiore quello relativo alla mai applicata 'regola di Ponte Tazio', ossia la chiusura dei locali all'1.15 come promesso dal minisindaco Caudo in campagna elettorale. Troppo complesso, nel groviglio delle normative, metterla in atto. 

Così a Montesacro cresce l'esasperazione con gli abitanti della zona pronti a scendere in strada: passeggiate contro la movida selvaggia, ma anche protesta. 

Manifesta Città Giardino: "Abbiamo diritto a riposo"

Il 31 maggio dalle 19, sin dall'ora dell'aperitivo dunque, il Comitato di Quartiere Città Giardino ha organizzato una manifestazione "per il diritto di tutti al riposo e a vivere in sicurezza, per la pulizia e il decoro del quartiere". 

"Da anni raccontiamo e mostriamo come la movida notturna violi il diritto al riposo di tante persone: abbiamo denunciato e segnalato le violenze, i vandalismi, tutti i fenomeni di illegalità. Abbiamo riportato tutto questo lo scorso 18 aprile all'Osservatorio Territoriale della Sicurezza, alla presenza del vice Prefetto di Roma e dei rappresentanti di tutte le Autorità. In parallelo abbiamo documentato l'incuria e il peggioramento della situazione dei rifiuti, che stanno degradando un quartiere storico e di grande valore architettonico. Adesso - scrivono da Città Giardino - scendiamo in strada per far sentire la nostra voce perchè la vita delle persone sia rispettata, perchè il quartiere sia tutelato". Come a dire a Montesacro la misura è colma.  
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento