MontesacroToday

Pdl diviso sul piano dei trasporti, Pd attacca: "Già applicate modifiche non ancora votate"

La maggioranza cade sull'emendamento del consigliere Serrenti, nel frattempo accusata dal Pd di aver inscenato un teatrino. Domani la terza seduta consiliare

La terza seduta consiliare per discutere le modifiche al neonato piano dei trasporti in IV Municipio, quella che si terrà domani 26 Luglio, a Piazza Sempione. Si è concluso quindi in un nulla di fatto il secondo Consiglio, precipitato con una spaccatura nel Pdl che non ha consentito l'approvazione dell'atto presentato dalla maggioranza. A far discutere e infine dividere le file del Pdl sarebbe stato un emendamento presentato dal consigliere di maggioranza Serrenti, a quanto pare in contrasto con il contenuto dell'atto stilato dalla stessa maggioranza. Appuntamento rimandato dunque al 26 alle 12.30. 

Nel frattempo dure critiche al centrodestra arrivano dal Pd, che accusa il centrodestra di aver messo in scena un teatrino per prendere in giro i cittadini. "L'assessorato alla mobilità di Roma Capitale ha già dato mandato all'agenzia per la mobilità e ad Atac di applicare le modifiche al nuovo piano del trasporto pubblico locale, che la maggioranza del presidente Cristiano Bonelli non é riuscita ad approvare nel consiglio di ieri, a causa della mancanza del numero legale" lo dichiara in una nota Riccardo Corbucci, vicepresidente del consiglio del IV Municipio

"Queste modifiche che il Pdl locale aveva già concertato con l'agenzia della mobilita ed Atac erano già pronte da una settimana" spiega Corbucci "una settimana di tempo perso per consentire a Cristiano Bonelli e alla sua maggioranza di mettere in scena un teatrino per prendere in giro cittadini e comitati di quartiere, molti dei quali erano già stati ascoltati da Roma Capitale". "Nel consiglio di ieri a far cadere il numero legale contro l'atto del presidente Bonelli é stata persino la componente politica che fa diretto riferimento al Sindaco Gianni Alemanno, sintomo che il centrodestra municipale é ormai da tempo sconfessato dalla giunta comunale" continua Corbucci "siamo molto preoccupati perché riteniamo le modifiche insufficienti e non in grado di risolvere i problemi di mobilità che rischiano di esplodere a settembre con la riapertura delle scuole e il normale flusso veicolare. Per questa ragione continuiamo a chiedere il ripristino del vecchio TPL, che può essere certamente migliorato, ma che ha sempre garantito l'efficienza del trasporto pubblico"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento