MontesacroToday

Centro Alzheimer di Montesacro, la chiusura sarà temporanea: Campidoglio annuncia il bando

Utenti trasferiti a Sant'Eufemia, in II municipio. Baldassare: "Bando di gara nei prossimi giorni, lavoriamo per garantire continuità prestazioni"

Il centro Alzheimer di Montesacro, quello in via Isola Madre, ha chiuso i battenti: il Municipio III saluta così la sua struttura pubblica, l'unica in zona, dedicata ai residenti del territorio affetti dal morbo di Alzheimer o da demenza senile, in condizioni di gravità medio lievi. 

Chiuso il centro Alzheimer di Montesacro

Un presidio dismesso dal Comune dopo la rinuncia della cooperativa che gestiva il servizio, in scadenza il 30 settembre, a qualsiasi tipo di proroga: troppo oneroso infatti continuare le prestazioni in un centro che su 44 posti disponibili in due turni da 22 contava appena 9 utenti. 

"Una chiusura imposta e tardivamente comunicata nella sua tassatività dalla cooperativa ‘Il Cigno’, che ha gestito il centro Incanto Home e che ha rifiutato la proroga del servizio" - ha tenuto a sottolineare l'assessora al Sociale di Roma Capitale, Laura Baldassarre, accusata dalle opposizioni del Municipio III e dai sindacati di aver voluto smantellare il servizio del Montesacro non inserendolo nell'ultimo bando per l'affidamento della gestione dei centri Alzheimer comunali. 

Almeno per il momento. "Nei prossimi giorni verrà pubblicato il bando di gara per riattivare il servizio nel Municipio III" - ha annunciato in una nota l'assessora spiegando come il Campidoglio sia impegnato a garantire la continuità di attività e prestazioni per gli ex utenti dell'Incanto Home. 

Gli utenti di Isola Madre in II municipio

Il Dipartimento Politiche Sociali ha infatti organizzato il trasferimento delle persone del centro Alzheimer di Montesacro presso quello di Sant'Eufemia nel II municipio. "Per assicurare la massima tutela degli ospiti - ha spiegato Baldassarre - è stato stabilito un periodo fisiologico e imprescindibile di inserimento graduale con la presenza dei familiari, sulla base di un'analisi caso per caso e dei bisogni individuali. Al termine dell’inserimento, saranno assicurati i turni precedenti". 

Per rivedere attivo il centro di via Isola Madre bisognerà invece attendere tra gli 8 e i 12 mesi. Nella speranza che la chiusura dell'Incanto Home sia davvero "temporanea". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento