MontesacroToday

Trasbordo sulla Roma-Firenze, 1500 firme per il 'No'. Da Settebagni a Labaro è "assedio" alla Sindaca

Sul piede di guerra contro le aree di trasbordo individuate dal Comune i residenti della periferia nord di Roma

Il 20 ottobre. E' questa la data in cui, in base al masterplan di Ama, dovrebbe entrare in funzione l'area di trasbordo rifiuti del Municipio III: quella individuata dal Comune di Roma sul Grande Raccordo Anulare, nei pressi della Roma Firenze

Trasbordo in Municipio III: area sulla Roma Firenze

Duecento tonnellate al giorno, a fronte delle 150 prodotte dal territorio, quelle che verranno trasbordate nei cinquemila metri quadri di proprietà di Anas all’interno dello svincolo autostradale. 

"Non ci sarà nessun aggravio sul traffico del quartiere, né di Colle Salraio né di Fidene né tanto meno di Porta di Roma che non saranno interessati da flussi aggiuntivi di camion, ci saranno i compattatori che già oggi raccolgono i rifiuti nei cassonetti nel Municipio. Mentre i camion grandi andranno direttamente sul raccordo senza entrare nei quartieri, come invece avveniva a Talenti" - ha scritto in un post Facebook il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo, sottolineando come l'area non sia stata nè scelta nè indicata dal Municipio. 

Il Municipio III: "Valutiamo area e impatto"

Prime valutazioni che comunque lasciano intendere un certo accordo per la soluzione rintracciata da Roma Capitale in alternativa allo slargo di via Ave Ninchi nel pieno di Talenti: "Valutiamo con calma e trasparenza, abbiamo tempo nulla accade domani, né dopo domani" - ha aggiunto il minisindaco sul quale però già piovono le prime critiche dei territori più limitrofi alla stazione di trasbordo, Settebagni e Porta di Roma su tutti. 

Territorio sul piede di guerra: 1500 firme per dire 'No'

Online viaggia a gonfie vele la petizione lanciata da residenti e Comitati di Quartiere: già oltre 1500 le firme raccolte per dire 'No' al sito di trasbordo sulla Roma Firenze

"A detta dell'amministrazione il sito servirà 'soltanto' per le operazioni di trasferimento dei rifiuti dai compattatorie squaletti a mezzi più grandi, per poi portarli nelle varie destinazioni. Anche solo il continuo 'trasferimento' di rifiuti da un mezzo all'altro può provocare enormi problemi, miasmi e degrado" - scrivono i promotori della petizione ricordando come il quadrante, avendo ospitato il TMB Salario per otto anni, abbia "già dato". 

Trasbordo rifiuti sulla Roma Firenze: "Impatto pesantissimo"

Per gli oppositori al trasbordo dei rifiuti nei pressi dello svincolo Roma Firenze, "l'impatto sarà pesantissimo". 

"Ci sono molte case in costruzione come a via Palmiano, il centro commerciale di Porta di Roma, via Carmelo Bene, via Caprioli, l'area via Padovani con l'asilo nido Castello di Gelsomina, vicinanza con la Tenuta di Redicicoli (agricoltura biologica aperta dopo aver vinto un bando al comune di roma nel 2014 ), Parco delle Sabine, centro Alzheimer Bufalotta, complesso di Bel Poggio" - elencano i residenti ricordando pure come, sul fronte della viabilità, via di Settebagni sia una strada piccola ad una carreggiata con corsie a doppio senso di marcia. "L'ingresso e l'uscita degli automezzi (almeno 23 al dì ndr.) creerebbe problemi nella circolazione". 

Da qui il perentorio No all'area di trasbordo sullo svincolo Roma Firenze e la richiesta a Campidoglio e Roma Montesacro di ripensarci: il masterplan di Ama infatti non è ancora definitivo, un documento work in progress pronto ad accogliere le osservazioni dei Municipi ed eventualmente aggiustare il tiro. 

La protesta di Labaro e Saxa Rubra

Una protesta, quella della periferia del Municipio III, che fa il paio con quella in corso anche a Labaro dove domani, martedì 23 luglio, i residenti e i Comitati di Quartiere scenderanno in piazza per dire 'No' al trasbordo dei rifiuti a Saxa Rubra - la stazione già attivata e operativa per i prossimi 180 giorni - e via Gemona del Friuli, quella nel pieno di Colli d'Oro che dovrebbe funzionare nello scenario "a regime"immaginato da Ama e Comune, ossia fra sei mesi. 

Trasbordo rifiuti, il municipio grillino si ribella al Comune. A Labaro monta la protesta

Da Porta di Roma a Labaro: sul trasbordo assedio al Campidoglio 

Intanto la Sindaca, sempre domani, alle 18 sarà all'Università Pontificia Salesiana, per un'assemblea pubblica con la partecipazione dell'Osservatorio No TMB, per l'illustrazione del Piano e dei siti per il trasbordo dei rifiuti di Roma Captiale. Insieme alla prima cittadina il Direttore della Direzione Rifiuti, Risanamenti e Inquinamenti del Dipartimento Ambiente di Roma Capitale, Dott.ssa Laura D'Aprile, e il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo.

In platea i rappresentanti dei territori: da Settebagni a Porta di Roma, Parco delle Sabine, Labaro e Saxa Rubra. Sulle aree di trasbordo, calate dall'alto in fretta e furia, l'assedio al Campidoglio è pronto. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro auto-moto, morto centauro

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

Torna su
RomaToday è in caricamento