MontesacroToday

Tra i tesori della Marcigliana, dopo 15 anni rinasce la Passeggiata della Biodiversità

Oltre due chilometri tra piante, antichi frutteti, torrenti e vegetazione acquatica: grazie al reperimento di fondi europei il percorso è stato restituito ai cittadini

foto: organizzazione Alfa

Un'azione determinata e comune che ha visto l'impegno del Municipio III, quale Ente di prossimità, e  Roma Natura impegnarsi per ottenere un finanziamento nell'ambito dei Fondi per lo Sviluppo Rurale 2007-2013 al fine di rilanciare e promuovere l’utilizzo e la conoscenza del patrimonio storico, paesaggistico e ambientale della Riserva Naturale della Marcigliana.

FONDI EUROPEI - Le risorse ottenute hanno permesso il ripristino di un itinerario esistente di circa 2.200 metri, realizzato dall’Ente Regionale Roma Natura alla fine degli anni novanta, in prossimità della Casa del Parco, e poi caduto tra disuso e abbandono.

Oltre due chilometri tra antichi frutteti e vegetazione acquatica da rimettere a nuovo.
INTERVENTI REALIZZATI - Gli interventi effettuati hanno riguardato  l’attrezzatura di aree sosta per l’osservazione del paesaggio, la didattica  ambientale per gruppi e famiglie, prevedendo  l’incremento delle specie vegetali, anche con finalità dimostrative e didattiche. Il sentiero infatti in completo stato di abbandono è stato reso nuovamente fruibile, consolidandone un tratto per permettere il passaggio anche a carrozzine di disabili e bambini. Le aree di sosta sono state ripristinate per agevolare il piacevole godimento dei siti e l’itinerario è stato attrezzato con nuova segnaletica illustrativa didattica necessaria collegata tramite QRCODE, al sito di Roma Natura e del Municipio Roma III;l’intervento per implementare la vegetazione è stato elemento essenziale per accrescere l’interesse didattico-dimostrativo ed arricchire la biodiversità del luogo.

MARCIGLIANA, ARCHEOLOGIA E AMBIENTE - La Riserva Naturale della Marcigliana è caratterizzata da importanti  insediamenti archeologici fra cui spiccano i resti della città  di Crustumerium, una delle più antiche del Lazio protostorico.

L’area della passeggiata è caratterizzata dalla presenza di un sistema di Casali - spesso costruiti su nuclei di ville romane - che insieme ad un  sistema di torri di avvistamento tipiche di molti tratti dell’Agro romano,  controllavano il territorio, punteggiandone il paesaggio. Un territorio che, dal punto di vista morfologico, è alimentato da un ricco sistema idrografico che lo rende particolarmente fertile e produttivo.

PASSEGGIATA DELLA BIODIVERSITA' -  La Passeggiata inizia dall’area di sosta, con tavoli per merende disposti in un frutteto di antichi cultivar laziali, scelti fra specie citate da Plinio e Columella (e quindi utilizzate  dagli antichi romani) e  con piante officinali e aromatiche tipiche della nostra macchia mediterranea, anch’esse note e utilizzate  in epoca romana.
Da qui è possibile raggiungere la “Casa del Parco”, tramite un tratto di percorso consolidato “per tutti”, o di iniziare la passeggiata di  circa 2.200 metri, ai margini di una spalletta boschiva e di campi coltivati, superando uno splendido antico fontanile, fino a raggiungere l’area di sosta dell’ “Aula verde” che permette di godere della valle del fosso di Tor San Giovanni, con lo sfondo della Torre omonima, e più oltre  lo skyline del Monte Gennaro. A seguire, attraversando il fosso “le Spallette” in cui sono state piantate 150 piante palustri tipiche della flora ripariale del sito, è possibile raggiungere un’altra area di sosta, creata a ridosso di una rigogliosa sorgente di antiche origine (presumibilmente preromane) di grande fascino e interesse, oggi utilizzata  per abbeverare le greggi.

Da qui, lungo la strada asfaltata, si può proseguire a sinistra, verso le aziende agricole e agrituristiche presenti, o a destra, completando l’“anello” della Passeggiata e raggiungendo la Casa del Parco e il parcheggio.

UN PERCORSO RESTITUITO DOPO 15 ANNI - “Con orgoglio inauguriamo questo percorso riqualificato dopo 15 anni che torna alla piena fruizione dei cittadini.  Il Municipio Roma III, capofila del progetto, in partenariato con Roma Natura ha saputo reperire fondi europei, per rendere di nuovo fruibile e accessibile a tutti  un tratto importante all’interno di uno dei tesori più importanti della città di Roma dal punto di vista paesaggistico e ambientale ovvero la Riserva Naturale della Marcigliana"  – hanno commentato, Paolo Marchionne, presidente del Municipio Roma III e Gianna Le Donne, vice presidente con delega alle Politiche Ambientali, sottolineando il grande lavoro di uffici e progettisti.
Un progetto inaugurato ieri ma che guarda già al futuro "convinti che un patrimonio così ricco debba essere valorizzato e tutelato in una giusta collaborazione tra istituzioni e soggetti privati".

ROMA NATURA - Identica soddisfazione è stata espressa anche da Maurizio Gubbiotti, Commissario Straordinario dell’Ente Roma Natura, che ha sottolineato come grazie a questa iniziativa potranno riprendere così a pieno ritmo anche le attività di educazione ambientale svolte da Roma Natura "alla scoperta dei tesori  di questa splendida riserva, che pur avendo una vocazione decisamente agricola, conserva un alto grado di biodiversità". 

IL CONTRIBUTO DI TERNA - Un contributo importante alla riqualificazione della Riserva della Marcigliana è venuto anche da Terna, gestore della rete elettrica nazionale, che ha una sede operativa proprio nell’area circostante. In particolare, l’azienda ha realizzato una decina di pannelli informativi e indicativi del percorso di oltre 2 km alla scoperta della riserva. Una testimonianza concreta della responsabilità di Terna in campo ambientale che non è nuova a iniziative del genere. Infatti, l’azienda - hanno fatto sapere - svolge la propria mission in un’ottica di sostenibilità che si traduce in un concreto rispetto del territorio e dell’ambiente attraverso iniziative con gli enti locali e le associazioni ambientaliste per la conservazione della natura e la valorizzazione del territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento