MontesacroToday

Parco delle Sabine: mentre costruttori e Comune "litigano" al decoro pensano i volontari

I residenti che da oltre un anno si occupano di pulizia e manutenzione del polmone verde del Municipio III hanno costituito un'Associazione: "Puntiamo a sensibilizzazione su rispetto e cura di area bellissima"

Il coronamento di un percorso - durato oltre un anno - fatto di pulizie straordinarie, manutenzione costante, svuotamento dei cestini e sensibilizzazione verso i fruitori di quel Parco tanto incompleto quanto caro a tutto il quartiere: è nata così l'Associazione Volontari del Parco delle Sabine che all'inizio del mese di luglio si è costituita ufficialmente. 

A darle vita quel gruppo di cittadini che mai si è arreso all'idea di vedere il Parco delle Sabine, ancora in carico a Porta di Roma srl ma con diffide e contenziosi con il Comune a dare incertezza al presente e al futuro, sprofondare nell'incuria e nell'abbandono più totale. 

"Un progetto a cui lavoriamo da diverso tempo e che sta a coronare il grande amore e desiderio che abbiamo nel vedere sempre più pulito e più decoroso il nostro bellissimo parco" - hanno detto dalla neonata Associazione. 

"Continueremo a fare quello che abbiamo sempre fatto da un anno a questa parte: provvedere a quella manutenzione che Porta di Roma non fa e Ama non è tenuta a fare. Abbiamo però deciso di farlo in modo ufficiale come Associazione. Il nostro scopo - hanno spiegato i Volontari del Parco delle Sabine - non è quello di sostituirsi alle istituzioni o a quanto esse devono garantire ai cittadini ma vogliamo promuovere il volontariato inteso come partecipazione personale, spontanea e gratuita alle azioni di solidarietà intraprese per realizzare, sviluppare, favorire e promuovere attività ed iniziative volte alla pulizia, al decoro ed alla valorizzazione delle aree verdi del quartiere Porta di Roma. La speranza è anche quella di risvegliare nei residenti e nei fruitori del Parco un sentimento di amore, di partecipazione alle attività che vengono svolte nel nostro bellissimo quartiere e di rispetto verso quello che è considerato il polmone verde del Municipio III". 

E proprio con le azioni di sensibilizzazione l'Associazione Volontari del Parco delle Sabine ha battezzato la propria nascita: tre i coloratissimi pali posti all'interno dell'area verde per mettere al corrente i fruitori dello status del Parco. 

"Non essendo attivo alcun servizio di pulizia del parco chiediamo ai fruitori delle aree verdi attrezzate di mantenere pulito e di portare via i rifiuti" - si legge sui cartelli affissi nei pressi delle aree pic nic. 

"In questo ultimo anno di lavoro e sensibilizzazione - ha voluto sottolineare il vicepresidente dell'Associazione Alessandro Carobbi - abbiamo ottenuto grandi risultati e collaborazione dai fruitori del Parco che, grazie alle informazioni sull'assenza di un servizio di manutenzione, spesso hanno accolto il nostro invito a rimuovere i rifiuti prodotti consci che nessuno, a parte cittadini come loro, sarebbe altrimenti intervenuto per portarli via"

"Il Parco delle Sabine è incompleto e lo sappiamo bene ma al momento - hanno concluso dall'Associazione - pensiamo sia importante avere cura di quel che di bello c'è in attesa dell'ultimazione tanto agognata". 

Insomma anche a Parco delle Sabine, con 30 ettari di recente andati in fumo in seguito ad un devastante incendio, scendono in campo i volontari e i residenti del quartiere volenterosi di dare il proprio ulteriore contributo al decoro e alla vivibilità della zona che hanno scelto come "casa".   

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento