MontesacroToday

Parco delle Sabine: mentre costruttori e Comune "litigano" al decoro pensano i volontari

I residenti che da oltre un anno si occupano di pulizia e manutenzione del polmone verde del Municipio III hanno costituito un'Associazione: "Puntiamo a sensibilizzazione su rispetto e cura di area bellissima"

Il coronamento di un percorso - durato oltre un anno - fatto di pulizie straordinarie, manutenzione costante, svuotamento dei cestini e sensibilizzazione verso i fruitori di quel Parco tanto incompleto quanto caro a tutto il quartiere: è nata così l'Associazione Volontari del Parco delle Sabine che all'inizio del mese di luglio si è costituita ufficialmente. 

A darle vita quel gruppo di cittadini che mai si è arreso all'idea di vedere il Parco delle Sabine, ancora in carico a Porta di Roma srl ma con diffide e contenziosi con il Comune a dare incertezza al presente e al futuro, sprofondare nell'incuria e nell'abbandono più totale. 

"Un progetto a cui lavoriamo da diverso tempo e che sta a coronare il grande amore e desiderio che abbiamo nel vedere sempre più pulito e più decoroso il nostro bellissimo parco" - hanno detto dalla neonata Associazione. 

"Continueremo a fare quello che abbiamo sempre fatto da un anno a questa parte: provvedere a quella manutenzione che Porta di Roma non fa e Ama non è tenuta a fare. Abbiamo però deciso di farlo in modo ufficiale come Associazione. Il nostro scopo - hanno spiegato i Volontari del Parco delle Sabine - non è quello di sostituirsi alle istituzioni o a quanto esse devono garantire ai cittadini ma vogliamo promuovere il volontariato inteso come partecipazione personale, spontanea e gratuita alle azioni di solidarietà intraprese per realizzare, sviluppare, favorire e promuovere attività ed iniziative volte alla pulizia, al decoro ed alla valorizzazione delle aree verdi del quartiere Porta di Roma. La speranza è anche quella di risvegliare nei residenti e nei fruitori del Parco un sentimento di amore, di partecipazione alle attività che vengono svolte nel nostro bellissimo quartiere e di rispetto verso quello che è considerato il polmone verde del Municipio III". 

E proprio con le azioni di sensibilizzazione l'Associazione Volontari del Parco delle Sabine ha battezzato la propria nascita: tre i coloratissimi pali posti all'interno dell'area verde per mettere al corrente i fruitori dello status del Parco. 

"Non essendo attivo alcun servizio di pulizia del parco chiediamo ai fruitori delle aree verdi attrezzate di mantenere pulito e di portare via i rifiuti" - si legge sui cartelli affissi nei pressi delle aree pic nic. 

"In questo ultimo anno di lavoro e sensibilizzazione - ha voluto sottolineare il vicepresidente dell'Associazione Alessandro Carobbi - abbiamo ottenuto grandi risultati e collaborazione dai fruitori del Parco che, grazie alle informazioni sull'assenza di un servizio di manutenzione, spesso hanno accolto il nostro invito a rimuovere i rifiuti prodotti consci che nessuno, a parte cittadini come loro, sarebbe altrimenti intervenuto per portarli via"

"Il Parco delle Sabine è incompleto e lo sappiamo bene ma al momento - hanno concluso dall'Associazione - pensiamo sia importante avere cura di quel che di bello c'è in attesa dell'ultimazione tanto agognata". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma anche a Parco delle Sabine, con 30 ettari di recente andati in fumo in seguito ad un devastante incendio, scendono in campo i volontari e i residenti del quartiere volenterosi di dare il proprio ulteriore contributo al decoro e alla vivibilità della zona che hanno scelto come "casa".   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento