MontesacroToday

Casal Boccone, auto fuori strada finisce sulla ciclabile: "Quella curva fa paura, intervenire prima della tragedia"

Ennesimo incidente all'altezza del civico 100. I residenti chiedono interventi per preservare incolumità

foto: Mariano B.

La guida spedita senza tener conto del limite di velocità imposto, il tocco lieve sul freno per affrontare la curva dopo il lungo rettilineo, lo slittamento improvviso e il volo al di la della carreggiata: così a Casal Boccone l'ennesima automobile è finita fuori strada, piantata sulla collinetta oltre la pista ciclabile. Colpisce ancora la "curva maledetta": quella dove per ribaltarsi basta trovare l'asfalto appena bagnato e superare anche non di molto i 30 km/h prescritti . 

La "curva maledetta" di Casal Boccone

Un tratto di strada, quello nei pressi del civico 100 di via di Casal Boccone, da anni al centro delle paure  e dei reclami del quartiere. Tante infatti nel tempo le carambole alle quali la zona ha dovuto assistere inerme. 

A Casal Boccone come in Formula Uno: auto si ribalta sulla ciclabile

Inutili le segnalazioni e i reclami: in via di Casal Boccone passa il tempo, si susseguono amministrazioni ed incidenti ma nulla cambia. La curva delle carambole presa a tutta velocità è sempre li a minare l'incolumità dei conducenti, dei pedoni e delle persone che quotidianamente frequentano la ciclabile.

Un tratto ad alto rischio dove l'ennesima tragedia sfiorata si è verificata ieri, lunedì 21 maggio, nel tardo pomeriggio: due le auto coinvolte nell'incidente di cui una schizzata su quella rete di recinzione che, beffa, dopo le precedenti collisioni era appena stata ripristinata. 

Le carambole sfiorano pedoni e ciclisti

Così Casal Boccone torna a reclamare soluzioni urgenti per arginare il pericolo "prima - scrivono i residenti - che ci scappi il morto". La richiesta imminente è quella di installare almeno un guard rail a protezione del marciapiede e della ciclabile: una barriera tra la tangente esterna della curva, pedoni e ciclisti. Poi si dovrà necessariamente fare di più per risolvere "quell'anomala incidentalità" - così si legge nelle carte di Piazza Sempione - più volte segnalata. 

Il limite a 30 km/h

Unico deterrente alle carambole quel cartello stradale che indica il limite di velocità a 30 km/h: troppo poco per una strada nata male e forse realizzata peggio. Pendenze dubbie, tombini in asse e un marciapiede che funge da trampolino di lancio: le concause agli incidenti su cui negli anni si è fatto davvero poco. Debole e senza risultati concreti le reiterate azioni del Municipio III nei confronti della Impreme, la ditta costruttrice che ha ancora in carico l'opera. 

Casal Boccone torna dunque a farsi sentire: oltre il rispetto dei limiti di velocità da parte di tutti, il quartiere chiede provvedimenti concreti contro quella "curva maledetta". Pericolosa per chi guida senza rispettare il limite dei 30, ma molto di più per coloro in cammino su marciapiede e ciclabile.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

Torna su
RomaToday è in caricamento