MontesacroToday

Alemanno: «Gli impegni per il quarto Municipio»

La prima uscita ufficiale del Sindaco di Roma sul territorio si è svolta nel nostro municipio

alemannovisitaIl sindaco di Roma la sua prima uscita sul territorio, l’ha fatta in quarto Municipio. Nutritissima l’agenda degli incontri con i cittadini e, con le varie realtà del quartiere. Prima tappa la mensa sociale del Tufello (parrocchia del Redentore).

Immediatamente dopo l’incontro con i cittadini al Teatro 33. Poi la stazione Fs del Nuovo Salario. il Salaria Sport Villane (dove sono previste tappe per i mondiali di nuoto), poi la riserva naturale della Marcigliana, la nuova sede municipale di via Fracchia e infine, il centro anziani Talenti. Ad attendere il sindaco al Teatro 33, oltra a una folla di sostenitori, anche una cinquantina di rappresentanti dei centri sociali. La tensione sale sensibilmente. Partono slogan e striscioni contro il sindaco, e anche qualche petardo. La polizia in tenuta anti-sommossa, controlla tutto senza difficoltà.

In sala, presenti sul palco oltre ad Alemanno, il presidente Cristiano Bonelli, il consigliere comunale Antonello Aurigemma e don Gaetano. Durante l’incontro con la platea del piccolo teatro, Gianni Alemanno, insiste sul processo di partecipazione che vede le istituzioni a fianco dei cittadini. Al primo posto la sicurezza. Il primo cittadino ha ribadito l’importanza del prolungamento dell’ordinanza contro la prostituzione, e il proseguimento della linea dura contro le baraccopoli abusive. Il sindaco Alemanno ha anche spiegato la vicenda dei fondi per la metro B1.

«I soldi non ci sono mai stati – ha sottolineato Alemanno – l’operazione non è mai stata coperta interamente. Noi ci impegniamo a trovarli e a portare la metro fino a piazzale Ionio entro il 2011». Poi il sindaco passa alle case popolari. Abbiamo previsto 30 mila alloggi di edilizia popolare – esordisce Alemanno – ma ciò non significherà cementificare Roma». Altro impegno del sindaco è quello sugli asili nido: «dobbiamo rendere più efficienti le strutture – conclude Alemanno - e abbattere i costi per l’amministrazione. Prezzi più bassi e liste d’attesa degne di un paese civile».

Articolo a cura di



In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

Torna su
RomaToday è in caricamento